eventi
MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

martedì 2 luglio 2019


Giappone, aspettando il kiwi porte aperte alla bresaola

Una corsia preferenziale per esportare la bresaola in Giappone, mentre per il kiwi si deve ancora attendere. La missione nel Paese del Sol Levante del ministro della Salute Giulia Grillo ha aperto le porte a nuove opportunità per l'agroalimentare italiano. La rappresentante del governo ieri ha incontrato il vice ministro per gli Affari Internazionali del ministero dell’Agricoltura giapponese (Maff), Hiromichi Matsushima.

Matsushima - informa il ministero della Salute - ha accettato la proposta italiana per facilitare, attraverso procedure di segregazione, la registrazione di stabilimenti italiani abilitati all’esportazione di prodotti di manzo lavorati, tra cui in particolare la bresaola realizzata con materia prima nazionale. L’accordo verrà formalizzato nei prossimi giorni, a conclusione del processo di coordinamento con le istanze nazionali coinvolte portato avanti dal ministero della Salute italiano.


Giulia Grillo

L’incontro ha permesso alla nostra delegazione di ribadire l’importanza che l’esecutivo italiano attribuisce all’apertura del mercato giapponese al kiwi italiano, in linea con le azioni portate avanti, con rinnovato impulso, dal ministero dell’Agricoltura italiano. Ma il dossier - aperto per la prima volta dieci anni fa - è ancora da definire: quello orientale sarebbe un mercato strategico per il frutto.

“Sono molto soddisfatta di questo incontro perché ha confermato il grande rapporto tra i nostri due Paesi - dichiara Grillo - Il lavoro svolto dal ministero della Salute a sostegno dei negoziati bilaterali nei campi della sicurezza alimentare schiude nuove, rilevanti opportunità economiche per le nostre aziende. Sono soddisfatta per l’accordo che consentirà a numerosi bresaolifici italiani di esportare in Giappone un prodotto che, ne sono convinta, potrà avere grande successo in questo Paese, così attento alla salute e all’eccellenza dei nostri cibi. Tra il ministero della Salute italiano e le controparti giapponesi sono state elaborate forme di collaborazione molto efficaci che stanno favorendo risultati concreti sia per la sicurezza alimentare reciproca sia per la conclusione di numerosi accordi a beneficio del sistema economico italiano”.

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: