eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 31 luglio 2019


Ortomercato di Milano, liberate le aree esterne

La riqualificazione dell'Ortomercato di Milano si avvicina. All'esterno della struttura, nel perimetro tra via Cesare Lombroso, via Varsavia e la tangenziale Est, sono infatti iniziate le operazioni di "liberazione" di tutti quegli spazi che saranno inclusi nel cantiere edile, compresi diversi edifici da destinare alla demolizione. La notizia è stata riportata ieri dal Corriere della Sera, edizione di Milano, che in un articolo ripercorre le basi e le finalità del progetto di riqualificazione curato dalla società di gestione Sogemi

"In gioco c’è un investimento di circa cento milioni di euro in tre anni, abbiamo il dovere di creare per tempo le condizioni migliori per i lavori già programmati e per gli ulteriori progetti che seguiranno", ha sottolineato Cesare Ferrero, presidente di Sogemi al quotidiano generalista.  



Per vedere le prime ruspe all'opera, come si legge nell'articolo, bisognerà aspettare il mese di gennaio 2020. Ma il piano è ben definito: s'inizierà, prima di tutto, con la costruzione di una nuova piattaforma logistica per i mercati del pesce, della carne e dei fiori. La quale dovrebbe occupare una superficie di 14.400 metri quadrati. L'intervento proseguirà nel 2021 e nel 2022 con la riqualificazione dei due padiglioni presieduti dai grossisti dell’ortofrutta che, al termine dei lavori, ospiteranno 124 posteggi e 248 aree di carico e scarico. 

Prima di partire con il restyling, Sogemi andrà a razionalizzare la distribuzione delle merci deperibili con il progetto "Foody city logistic", volto alla promozione di un servizio di logistica urbana sostenibile. Questa iniziativa, che prenderà il via il prossimo settembre, si propone di utilizzare mezzi elettrici o ibridi per il trasporto dei prodotti diretti nell’area metropolitana. "Il 50% delle merci è destinato a Milano e dintorni - ha spiegato il presidente Ferrero al Corriere della Sera - Noi offriamo la possibilità di ottimizzare questi flussi attraverso una mobilità sostenibile".

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: