eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 24 ottobre 2019


Kaki, Anecoop raggiunge il 50% della produzione spagnola

Anecoop, il primo Gruppo ortofrutticolo del Mediterraneo, ha incorporato la cooperativa Coagri di Alginet (Comunità Valenciana). Un realtà attualmente costituita da circa 1.400 soci e che produce quasi 30mila tonnellate di prodotti ortofrutticoli tra frutta, ortaggi, verdure, agrumi e drupacee, con una forte specializzazione nella coltivazione del kaki Persimon ("Rojo Brillante").
 
Coagri è stata tra le cooperative fondatrici di Anecoop, della quale è rimasta socia fino al 2008. “Questa rinnovata alleanza è il frutto della nostra convinzione per cui la miglior strategia di crescita al giorno d’oggi, sia unire le nostre forze per guadagnare competitività all’interno del settore”, ha commentato Enrique González Arenes, presidente di Coagri.

Con l’incorporazione di Coagri, Anecoop andrà a riunire, coordinare e commercializzare la produzione di 71 cooperative e imprese ortofrutticole e vinicole, rappresentando più di 27mila agricoltori. Per il colosso spagnolo, l’incorporazione di Coagri riconferma la sua scommessa per ottenere una continua crescita delle produzioni, sia in temini di volumi che di specializzazione, linee strategiche che distinguono la cooperativa dagli altri operatori. 

“Con l’entrata di Coagri, specializzata nella produzione della tipologia Rojo Brillante - dice il presidente di Anecoop, Alejandro Monzón - deteniamo ora il 50% della produzione spagnola di questo frutto, guadagnando una posizione di netto vantaggio nel mercato”.
 
La cooperativa Coagri è nata nel 1946 ad Alginet dall’iniziativa di un gruppo di agricoltori della località per commercializzare una vasta produzione di ortaggi. L’azienda è specializzata nei kaki Persimon, con una produzione di 23mila tonnellate l’anno, oltre ad una produzione di agrumi (mandarini, clementine e arance) per un totale di 4.500 tonnellate. 

Attualmente Coagri dispone di quattro magazzini con una superficie totale superiore ai 24mila metri quadrati. Le sue strutture comprendono camere di pre-raffreddamento, conservazione e maturazione, due laboratori per il controllo della qualità, un magazzino di fornitura di tremila metri quadrati, dedicato alla vendita dei prodotti fitosanitari e fertilizzanti e campi di prova, dove si testano le diverse varietà di frutta e ortaggi e nuovi trattamenti nel processo produttivo. Inoltre, la cooperativa vanta diverse certificazioni che accreditano gli adempimenti di tracciabilità e sicurezza alimentare, come Ifs, Grasp, Global Gap e la certificazione British Retail Consortium (Brc).

Copyright 2019 Italiafruit News


di Alice Magnani

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: