eventi
FRESKON 2020
Salonicco (Grecia)
2-4 Aprile 2020

MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
CIBUS
Parma 
11-14 Maggio 2020  
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 4 novembre 2019


Per Halloween lanciata la zucca spaziale

In occasione di Halloween, lanciata la zucca spaziale: agganciata a un pallone sonda è salita a 33.500 metri di altezza e ha documentato il suo volo con un video. Il pallone aerostatico più spaventoso del mondo è stato lanciato dall'organizzazione americana di giovani studenti Earth to Sky Calculus, per misurare il livello di raggi cosmici, ossia le particelle ad altissima energia che arrivano dallo spazio. Nel volo, la zucca ha anche rotto il record di altezza, superando di 792 metri la precedente altitudine raggiunta da una zucca spaziale nel 2017.

Durante il volo, i sensori a bordo della zucca intagliata hanno misurato il livello di raggi cosmici che è aumentato di 100 volte, quando è arrivata ai confini dello spazio. Finita la missione, la zucca si è quindi paracadutata sulla Terra, atterrando sull'orlo del Parco Nazionale della Death Valley che si trova tra California e Nevada.

"Ogni anno a ridosso di Halloween cerchiamo di lanciare almeno una zucca nella stratosfera. Questo perché migliora le nostre abilità con i palloni aerostatici", scrivono sulla loro pagina Facebook gli studenti di Earth to Sky Calculus che inviano palloni aerostatici a circa 30.000 metri piedi di altezza, nella stratosfera,. "L'utilizzo di una grande zucca arancione come carico utile invece della nostra solita capsula termica - proseguono - ci sfida a inventare modi per tenere al caldo l'elettronica, per mettere in funzione il computer di volo, i sensori di radiazioni e il Gps che traccia il volo. Ed è così divertente!". Durante il volo la zucca infatti ha sperimentato temperature di circa 60 gradi sotto lo zero, come quelle presenti su Marte.

Fonte: Ansa


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: