eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 3 dicembre 2019


«Il Carrello per la ricerca», Aldi sconta l'ortofrutta

Per promuovere scelte di acquisto consapevoli e sottolineare l’importanza del sostegno alla ricerca sul tumore al seno, Aldi, multinazionale attiva nel settore della Grande Distribuzione Organizzata, rinnova il proprio impegno con Fondazione Airc con l’iniziativa “Il Carrello per la Ricerca”: dal 2 al 15 dicembre Aldi dona ad Airc lo sconto applicato su una selezione di prodotti scelti per il tuo benessere. 
 
“Il Carrello per la ricerca” è un’iniziativa con un duplice effetto positivo. Da una parte Aldi contribuisce alla ricerca sul cancro devolvendo la percentuale di sconto applicata sui prodotti selezionati, dall’altra sostiene concretamente l’importanza del messaggio “Vivi consapevole”, invito che Aldi rivolge ai propri clienti per promuovere uno stile di vita salutare e corrette abitudini alimentari, ottimi alleati per il benessere e la prevenzione.  

Portavoce di uno stile di vita salutare e testimonial dell’iniziativa è Margherita Granbassi, medaglia olimpica nella scherma e oggi conduttrice televisiva, sempre pronta a tornare in pedana quando si tratta di prevenzione e sensibilizzazione.  

“Sono al fianco di Airc fin da piccola, quando andavo in piazza con mia madre per distribuire le azalee o le arance - ricorda Margherita Granbassi, ambasciatrice Fondazione Airc – Oggi sono particolarmente felice di essere il volto di questa iniziativa che vuole sensibilizzare il pubblico sull’importanza di adottare comportamenti salutari fin dalla tavola. Come ci ricordano i ricercatori Airc, il nostro stile di vita costituisce una vera e propria palestra per il nostro sistema immunitario, perché ne influenza il funzionamento. A tutti consiglio di adottare ogni giorno la formula vincente 0-530 che prevede zero sigarette, di qualunque tipo, 5 porzioni di frutta e verdura e 30 minuti di esercizio fisico moderato”. 

In tema di corretta alimentazione, per le due settimane dell’iniziativa “Il Carrello per la Ricerca” sono stati selezionati da Aldi e approvati da Airc 35 prodotti delle linee esclusive di Aldi appartenenti al modello della dieta mediterranea e in grado di contribuire al benessere di ciascuno, nell’ambito di una alimentazione varia e accompagnati da una regolare attività fisica.  

Tra i prodotti selezionati come alleati del benessere, ALDI offre in promozione cereali poco raffinati, carne e legumi biologici, pesce certificato, uova, latticini, ma anche spezie - come sostituti del sale e fonte importante di vitamine e minerali - frutta secca e cioccolato fondente, per una pausa golosa, ma sana. Infine, non mancano di certo frutta e verdura di stagione.  

Molti di questi prodotti, posti in evidenza sugli scaffali grazie ad un cartellino prezzi azzurro, sono certificati secondo standard sociali o ambientali o provengono da agricoltura biologica, che contribuisce a preservare l’ecosistema e a incentivare le tecniche agricole che rispettano la biodiversità e la fertilità naturale del terreno. 

In tutti i punti vendita Aldi è possibile scoprire gli alleati della prevenzione e contribuire a  completare la ricerca sul tumore al seno. Per ulteriori informazioni visitare la sezione novità del sito Aldi dedicato alla responsabilità sociale www.oggiperdomani.it.
   
Oggi per domani, l’impegno di Aldi  
L’iniziativa “Il Carrello per la Ricerca” fa parte del più ampio programma di Aldi “Oggi per domani”, che racchiude tutte le iniziative di responsabilità sociale promosse dall’azienda. L’obiettivo è quello di operare per uno sviluppo sostenibile a favore dell’ambiente e della società del futuro. Ciò significa prendersi cura dei clienti offrendo prodotti tracciabili, favorire la crescita dei collaboratori, attuare una gestione virtuosa dei rifiuti e delle fonti energetiche e sostenere il territorio attraverso progetti sociali. 

Fonte: Ufficio stampa Aldi 


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: