eventi
FRESKON 2020
Salonicco (Grecia)
2-4 Aprile 2020

MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
CIBUS
Parma 
11-14 Maggio 2020  
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

venerdì 20 dicembre 2019


L’ortofrutta tra i regali sotto l'albero

Oltre a dispositivi tecnologici, giocattoli e abbigliamento che rimangono le scelte più diffuse, quest’anno sotto l’albero si potranno trovare anche cesti a base di frutta e verdura. I prodotti ortofrutticoli stanno infatti conquistando un grande spazio nella sfera dei regali natalizi e a molti capiterà di scartare pacchetti a base di frutta e verdura di stagione, frutta secca e disidratata e magari qualche referenza esotica e tropicale.

La tendenza a donare ortofrutta è apparsa già radicata durante l’arco dell’anno, come ha certificato anche una ricerca del Monitor Ortofrutta di Agroter: sul campione di interviste effettuate, il 43% ha dichiarato di aver ricevuto frutta o verdura in regalo da amici, parenti e clienti.



La tendenza è ben radicata soprattutto al Sud e nelle isole, in cui il 49% degli intervistati ha ricevuto regali a base frutta e verdura, seguono il Nord Ovest (45%) e il Nord est (41%), mentre il fanalino di coda è rappresentato dal Centro (35%).
Si presentano molto eterogenee le tempistiche di questi regali: il 36% degli intervistati riceve frutta e verdura in regalo ogni tanto, solo il 6% la riceve spesso e una parte residuale (1%) la riceve sempre; mentre la fascia d’età a cui sono principalmente destinati questi regali è quella tra i 35 e i 54 anni (48%), seguita dagli under 34 (41%) e dagli over 55 (39%).

E se i regali a base di ortofrutta possono sembrare strani, basta girare il mondo per accorgersi che è in realtà una pratica diffusa tra diversi Paesi. Uno fra tanti è il Giappone, dove è buona abitudine regalare cestini di frutta confezionati. In questo caso però i prezzi sono molto elevati e una confezione di mele può arrivare a costare anche centinaia di euro, complici la ridotta superficie di coltivazione e un’altissima specializzazione. 

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: