eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

venerdì 31 gennaio 2020


Bietole e carote, piace l'effetto arcobaleno

Tra i banchi del mercato di Lusia spiccano le bietole e carote colorate proposte da Ruin Luciano, azienda di commercializzazione e distribuzione dei prodotti orticoli.
“Abbiamo introdotto questi prodotti come novità - spiega Samuele Ruin, direttore commerciale dell’azienda a Italiafruit - e sono andati bene sia come resa che come richiesta. I clienti li hanno apprezzati da subito e per i prossimi anni amplieremo sicuramente l’offerta. Purtroppo quest’anno i quantitativi erano ancora bassi e non siamo riusciti ad accontentare tutta la domanda: per esempio non siamo riusciti a rispondere alle richieste di Danimarca e Inghilterra”.


Carote colorate, tra le novità introdotte da Ruin Luciano

Carote e insalate tra i prodotti più competitivi
Oltre alle bietole e alle carote colorate, tra i prodotti più venduti al momento ci sono le carote tradizionali, i porri e le insalate. Ma come vanno i prezzi? “Con le insalate sopravviviamo, mentre il porro è venduto sottocosto - sottolinea  il direttore - complice le temperature alte e il clima mite di questo inverno, c’è stata una sovrapproduzione e i prezzi sono scesi tantissimo. Per questo prodotto risentiamo molto della concorrenza con Olanda e Polonia e ai produttori veneti abbiamo chiesto di rallentarne la raccolta, considerato che può essere rinviata fino a marzo. Le carote invece hanno un buon prezzo, che si aggira su 1,25/1,30 euro al chilo sul mercato mentre il commerciante lo rivende a 1,50 euro. In generale, i commercianti aggiungono una media di almeno 15 centesimi su ogni vendita”.


I porri venduti dall'azienda

Stagionalità dei prodotti garantita
La stagionalità dei prodotti è un punto fermo nelle attività dell’azienda. “Cerchiamo di privilegiare i prodotti della zona e ci riforniamo principalmente da produttori di Verona e Mantova – commenta Ruin - Solo quando le aziende venete non hanno il prodotto, allora ci forniamo da produttori del sud Italia per garantire la stagionalità dei prodotti. Ad esempio le bietole colorate arrivano da Roma perché in Veneto saranno pronte solo tra un mese e mezzo, mentre la nostra Regione rimane un fortissimo produttore di finocchi, cavolfiori bianchi e verdi, e carote senza foglie. Con le nostre vendite, ci rivolgiamo ai mercati di tutta Italia, a partire da quello di Lusia, passando per Verona, Milano, Torino e Sarzana nel nord Italia, ma anche a Firenze, Massa, Roma e Napoli. Tra i prodotti più venduti ci sono sicuramente le carote, i porri, le biete, le insalate catalogna, gentile e lattuga. Ci rivolgiamo anche all’estero e, tramite agenzie, vendiamo ai Paesi dell’est, ai Paesi Baltici, all’Ungheria, alla Croazia, Slovenia e qualcosa anche in Russia”.


Le insalate commercializzate da Ruin Luciano

Mercati e nuove linee
“In questo momento i mercati mi sembrano calmi - aggiunge il direttore - e le vendite sono al minimo: mi è capitato di osservare questa situazione sia a Milano che a Roma. Sicuramente manca la richiesta e, a differenza dello scorso anno, il clima è stato mite: questo significa che le quantità sono alte e i prezzi bassi, mentre lo scorso anno c’erano state molte nevicate, il prodotto scarseggiava e i prezzi erano più alti”. 
E conclude: “Per il futuro introdurremo sicuramente nuove varietà, magari più resistenti a insetti e malattie. Lavoriamo costantemente al fianco dei produttori sullo sviluppo di nuove linee: decidiamo con loro quali introdurre e i quantitativi, con la collaborazione dei vivaisti si introducono le migliorie, infine il prodotto arriva sui banchi del mercati”.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: