eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

lunedì 9 marzo 2020


Mercati, una settimana difficile

Gli affari sono "magri" ma in linea con quelli dello scorse settimane: al Mercato di Palermo non si avverte, per il momento, l’effetto-coronavirus, anche se la chiusura a metà della scorsa settimana delle scuole qualche contraccolpo l’ha avuto. “I casi di contagio nell’isola per il momento sono relativamente pochi, stiamo monitorando il fenomeno e la pulizia in Mercato è particolarmente accurata”, sottolinea il grossista Alberto Argano.

Per quanto riguarda il trend dei prodotti, "finiti gli agrumi siciliani vendiamo arance greche e spagnole; ampia la disponibilità di ortaggi locali, ricca l’offerta di pomodori, in primis i Ciliegini, che però spuntano prezzi bassi. Siamo in piena produzione - aggiunge Argano - e c’è un esubero di merce che dovrebbe andare nel Nord Italia e invece resta qui”. 



In generale, aggiunge Argano, i volumi sono analoghi a quelli dello scorso anno ma i fatturati inferiori, per colpa di prezzi più bassi. “L’effetto coronavirus a Palermo per il momento non ha modificato gli stili di vita, anche se svariati ristoranti stanno cominciando a rivedere gli orari di apertura. Guardiamo con una certa preoccupazione a quello che potrà avvenire nelle prossime settimane e agli effetti sul turismo, che ha un’importanza fondamentale per la nostra economia e per i consumi di ortofrutta”.  “A mio avviso il fenomeno non è stato gestito bene - conclude il grossista palermitano -  al di là del reale problema di natura sanitaria, si è creata una psicosi che rischia di avere conseguenze importanti per tutti, in Italia”.

Sensibilmente diversa la situazione a Nord. “Il mercato interno è un disastro, le forniture alla Gdo sostanzialmente tengono mentre l’export, almeno per quanto riguarda la nostra azienda, ha perso pochi punti percentuali rispetto a prima dell’effetto-civid 19, ma avvertiamo una crescente diffidenza da parte dei clienti esteri”, la sintesi di Marco Marrapese dal Mercato di Verona. “L’Horeca è bloccato: serviamo due tra i principali ristoranti di Verona che hanno praticamente azzerato gli ordini”.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: