eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

martedì 19 maggio 2020


«Per le cultivar tropicali realizziamo impianti su misura»

“L’idea di dedicare spazio alle coltivazioni tropicali come mango, avocado e passion fruit è nata trent’anni fa, all’epoca eravamo tra i pionieri in questo settore” spiega a Italiafruit Salvatore Vincenzo Tuttobene, titolare dell’azienda catanese Mango di Sicilia che si occupa di produzione, commercializzazione e vivaismo delle cultivar tropicali.


Un albero di mango

“La nostra maggiore produzione è quella del mango – continua Tuttobene – e la varietà più diffusa è la Kensington pride. In totale produciamo una quarantina di tonnellate di mango internamente all’azienda mentre, calcolando la produzione media di tutti gli impianti realizzati, arriviamo a un totale di 350 tonnellate. Il mango viene prodotto fino ad ottobre, a seguire la Grande distribuzione importa i frutti dall’estero. Sfiora invece le 300 tonnellate la produzione degli impianti di avocado”.


Mango coltivato in serra

“Mango e avocado sono due cultivar che richiedono almeno tre anni per andare in produzione, anche se poi durano nel tempo  – continua – mentre gli impianti di passion fruit sono intensivi e durano al massimo quattro anni perché le piante tendono ad invecchiare. Quando abbiamo iniziato, nessuno conosceva il passion fruit e all’inizio si vendeva a singhiozzo, oggi invece abbiamo due migliaia di piante a dimora e stiamo pensando di incrementarne la coltivazione”.


Il passion fruit coltivato in serra

Come funzionano gli impianti ‘chiavi in mano’
“Sono in molti a contattarci per questo tipo di servizio, sia singoli privati che aziende – commenta il titolare – la maggior parte sono aziende che fino ad oggi si sono dedicate a coltivazioni tradizionali come quelle degli agrumi. Dopo un primo contatto, realizziamo dei preventivi ad ettaro, per poi recarci direttamente sul posto: qui, tramite i nostri operai specializzati, analizziamo il terreno e installiamo le strutture fisse, i sistemi di irrigazione, i frangivento, per poi inserire le piante. Al cliente proponiamo anche la gestione dell’impianto, oltre che la commercializzazione dei frutti. Non escludiamo nessun canale di vendita e dialoghiamo con la Grande distribuzione, con i mercati all’ingrosso e il commercio al dettaglio, inoltre facciamo anche vendita online”.
Le tempistiche di realizzazione di un impianto sono varie e dipendono dalle dimensioni del terreno. “Partiamo da un mese per un impianto piccolo da circa mezzo ettaro – dice il manager – ma tutto dipende dalle condizioni atmosferiche: più il tempo è bello e con più certezza riusciamo a rispettare le tempistiche. Non lavoriamo solo in Sicilia, i nostri impianti sono diffusi anche in altre Regioni”. 


Il passion fruit

Macadamia e noci pecan, le ultime arrivate
Abituati ad anticipare i trend del futuro, da Mango di Sicilia non hanno tardato ad investire su macadamia e noci pecan. “Abbiamo introdotto la cultivar della macadamia da un paio di anni e facciamo sia impianti che vivaismo – dice Tuttobene – per ora le piante fruttificano ma sono ancora giovani, credo che riusciremo ad andare sul mercato fra circa tre anni. Questo prodotto promette un prezzo di vendita importante e stiamo realizzando un impianto anche in questo momento”.
“Per le noci pecan – aggiunge – produciamo solo piante da vendere singolarmente, così come facciamo per l’annona: abbiamo fatto questa scelta perché sono entrambe piante molto delicate”.


Un albero di macadamia

L’impatto del Coronavirus sul lavoro
“Siamo un po' penalizzati – conclude Tuttobene - perché il nostro settore di riferimento dell’Ho.re.ca. è completamente fermo. Fortunatamente stiamo continuando a lavorare perché abbiamo ancora diverse materie prime da parte ma chi ci chiede ora di realizzare un impianto, dovrà aspettare fino al 2021”.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: