eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

Selenella mercoledì 23 settembre 2020


Selenella: più spazio in Gdo, sponsorizzazioni eccellenti

Il brand Selenella consolida la propria notorietà e nel contesto di un piano di comunicazione per il quale investe due milioni di euro a stagione (cifra che sarà confermata anche il prossimo anno) potenzia l'immagine agli occhi degli sportivi e degli amanti del benessere con la sponsorizzazione del Bologna Football Club: il marchio del Consorzio della patata italiana di qualità (che oltre ai tuberi "griffa" anche carote e cipolle) è in bella evidenza sulle maglie della squadra in lizza nel campionato di serie A che ha debuttato lunedì sera a Milano (in qualità di second partner) e ancor di più su quelle delle compagini femminili e giovanili, in veste di main sponsor.  



"L'impegno sul fronte della comunicazione - spiega il presidente del Consorzio Massimo Cristani - ha fatto crescere molto la brand awareness. Nel periodo del lockdown, che ha spinto considerevolmente le vendite di patate, Selenella, identificata come referenza nutraceutica, è stata in alcuni periodi tra i 15 marchi più venduti dalle catene distributive. Il consumatore chiede esplicitamente i nostri prodotti e ora puntiamo a incrementare la disponibilità di carote e cipolle, entrate più di recente a far parte della nostra gamma. Stiamo inoltre lavorando con le catene della Gdo per ottenere un posizionamento ancora più importante e impattante per le nostre confezioni". 



Un trend favorevole che "cozza" conta le difficoltà del prodotto indifferenziato in una fase di stagione non proprio  brillante: "La campagna commerciale procede un po' a rilento ma le aspettative sono buone perché il prodotto è di buona qualità, con rese superiori del 10% circa rispetto a dodici mesi fa", aggiunge Cristani (foto sotto). 



E conclude: "Siamo ottimisti, guardiamo ai prossimi mesi con fiducia consapevoli dell'importanza di firmare un prodotto sempre più apprezzato e ricercato che beneficia della notorietà. E la differenza con l'unbranded si nota, anche in termini di prezzo".

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: