eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

mercoledì 28 ottobre 2020


Qualità e uniformità per Cartesio, il finocchio di Seminis

Cartesio è una nuova varietà al primo anno di commercializzazione, che va ad arricchire l’offerta di Seminis® per i finocchi a raccolta autunnale precoce. Cartesio si colloca tra due varietà conosciute della ditta sementiera: lo storico Tiberio ed il recentemente introdotto SV5057FM. La principale caratteristica di Cartesio è quella di adattarsi bene a tutte le zone d’Italia. I trapianti iniziano dopo il 20 giugno per finire alla fine di agosto in zone più calde come la Sicilia. Cartesio, trapiantato entro il 15 agosto, ha dato ottimi risultati anche in tutta la Capitanata, dimostrando di essere il finocchio perfetto per iniziare la campagna. Con un ciclo di 70-75 gg e i grumoli di altissima qualità, ha avuto un ottimo riscontro in un periodo solitamente troppo precoce per la zona di Lavello e Foggia. 



Tra coloro che hanno da poco iniziato la coltivazione di Cartesio anche Carmine Porro (foto in apertura), della società orticola Lamapaola di Andria, che coltiva circa 100 ha di finocchio in vari areali tra i quali Lavello.
“Questo è il primo anno che coltiviamo Cartesio - ha detto  - la promoter di Seminis Alessandra Andreano ci aveva mostrato alcune prove fatte l’anno scorso e l’elevata qualità ci ha spinto a provarlo sia a Lavello che a San Carlo (Ascoli S) a fine luglio inizio agosto, in quanto zone più fresche e più adatte a fare una varietà precoce. Cartesio ci ha permesso quest’anno di iniziare una campagna finocchio con un po’ di anticipo rispetto al passato e di commercializzare delle teste di finocchio di ottima qualità e con un peso di circa 550 grammi".



Della stessa opinione è Bisceglie Michele (in foto sopra): “Coltivo finocchio in agro di Palo del colle (Ba), inizio i trapianti con Tiberio per poi terminarli con Augusto, ancora in trapianto in questi giorni. Quest’anno dopo due anni di prove parcellari condotte insieme al promoter Seminis Claudio Di Carlo, ho deciso di inserire la varietà Cartesio nei miei programmi aziendali. Ho trapiantato Cartesio il 4 di agosto, subito dopo aver finito di trapiantare il Tiberio. Questo tipo di trapianto mi ha permesso di avere continuità nella raccolta del prodotto, infatti appena finito di raccogliere Tiberio ho iniziato la raccolta del Cartesio che finirò in questi giorni. Cartesio si è dimostrato un Finocchio molto 'duttile', non devo affrettarmi per la raccolta per la sua notevole elasticità e resistenza alla sovramaturazione". 
E aggiunge: "Sono rimasto molto soddisfatto anche dal peso, 700-800 gr per grumolo, fattore importante ai fini remunerativi. La pianta è molto sana e rustica ed ha dimostrato una enorme uniformità di pezzatura, grumoli difficilmente distinguibili l’uno dall’altro, piccola cicatrice di taglio e zero marciumi.” Cartesio esce vincente da questo primo anno di commercializzazione.



Per maggiori informazioni, è possibile contattare direttamente Fabrizio Poletti technical account manager al numero 335230531 oppure alla mail fabrizio.poletti@bayer.com

Fonte: Ufficio stampa Seminis


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: