eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 21 dicembre 2020


«Vecchio cartone? Facciamolo diventare un tormentone»

Oltre 43mila visualizzazioni su YouTube in pochi giorni. Passa dai social network il grande successo di "Vecchio cartone", brano inedito composto da Elio e Le Storie Tese per Comieco, il Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi a base cellulosica. Un video musicale che educa alla raccolta differenziata a casa in modo ironico ed intelligente.

“Vecchio cartone sta avendo una grande risonanza sui mezzi di comunicazione online. Ciò significa che l’intero comparto del cartone ondulato per ortofrutta ha una grande chance per emergere sui consumatori e per fare capire quanto è figo e cool il nostro imballaggio, oggi al centro dell’opinione pubblica”, dice Italiafruit News Claudio Dall’Agata (nella foto sottostante), direttore di Bestack, il Consorzio delle aziende produttrici di imballaggi in cartone ondulato. 


 
“Elio e le Storie Tese non hanno bisogno di presentazioni, hanno saputo unire diversi generi e divertire intere generazioni di italiani. Condividiamo tutti il video del brano e facciamolo diventare un tormentone musicale! Più persone lo vedono e più sarà possibile stimolare comportamenti sostenibili a favore di una raccolta differenziata di maggior qualità, che possa generare un effetto virtuoso sulla riduzione degli scarti di pulper, che oggi incidono sull’8% della carta che entra nelle cartiere, nonché sul miglioramento della qualità della carta riciclata”.

“Il cartone non è bello se non è riciclarello, canta la band - prosegue Dall'Agata - Se questo ritornello diventerà un refren ascoltato e canticchiato, allora involontariamente i valori della nostra filiera entreranno con più facilità nel quotidiano dei consumatori”.  


Una indagine di AstraRicerche, commissionata da Comieco, dimostra tra l'altro che il 74% degli italiani considera il linguaggio artistico adatto a veicolare temi legati all’educazione ambientale e, nello specifico, il 56% degli intervistati (principalmente giovani e millennials tra i 18 e 34 anni) pensa che una canzone possa influenzare i propri comportamenti nei confronti dell’ambiente. Dati stimolanti per Bestack che da due anni promuove l’iniziativa degli “Spettacoli alla Frutta” con i top brand dell’ortofrutta.

"La comunicazione richiede sintesi, semplificazione, messaggi chiari, ripetizione nel tempo e soldi - evidenzia Dall’Agata - Non proprio una banalità se si parla di un qualcosa che non compriamo per scelta e senza marca, ma di cui dobbiamo elevare la percezione, come il packaging in carta e cartone. Allora il piano delle aziende deve essere un altro, come dimostrano le oltre 43mila visualizzazioni in quattro giorni dal lancio online di Vecchio cartone. Si può andare ad inserire l’informazione nel divertimento, far prevalere l’arte sulle uscite pubbliredazionali, tenere insieme il nazional popolare con l’essere anticonformista e parlare di battaglie sociali con leggerezza. Le semplici nozioni annoiano e si dimenticano, mentre i sorrisi quanto meno si condividono”. 

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: