eventi
CIBUS
Parma 
1-4 Settembre 2020  
MACFRUT 
Rimini
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 4 novembre 2014


Settembre nella Gdo: sorrisi, ma non per la frutta

Come anticipato nell'ultima uscita, a settembre le speranze di ripresa si fanno più concrete (clicca qui per leggere «Settembre nella Gdo: finalmente buone notizie!»). A livello complessivo, per le vendite di ortofrutta nella Gdo, la crescita a volume sfiora il 2% (dopo mesi di flessione) e strappa sicuramente qualche sorriso. È anche vero che, se si scompone il risultato per macro categoria, la frutta (protagonista del focus odierno) ha meno giovato del periodo favorevole rispetto alla verdura.

Trend ortofrutta nella Gdo a settembre





Se ci concentriamo sulla frutta, infatti, l'ipotesi formulata nell'ultima news di una forte influenza legata all'anticipo di campagne importanti sembra aver trovato una conferma: dando un primo sguardo ai trend di mele e pere si nota un aumento delle vendite a volume di 30 punti percentuali, rispetto all'anno scorso. Viene quasi automatico pensare che l'anticipo di raccolta e commercializzazione (in ritardo l'anno scorso) abbiano agevolato non di poco i consumi. Inoltre quotazioni e prezzi al di sotto della media, confermati da una deflazione di 25-30 punti, sono sicuramente serviti da volano per le rotazioni.

Trend frutta nella Gdo a settembre




Per quanto riguarda il resto dei prodotti, poche soddisfazioni per le prime due posizioni: l'uva perde qualche punto a volume e qualcuno di più a valore, mentre pesche e nettarine subiscono una pesante flessione (-15,3% a volume e -23,3% a valore) confermando la difficile campagna per la frutta estiva. Questa è sottolineata da trend negativi anche del melone.

I prodotti più destagionalizzati, come banane e limoni, mostrano invece buone performance. Quelli minori, come susine e kiwi, trend contrapposti tra volume e valori, con deflazione nel primo caso e inflazione nel secondo. Per il kiwi, settembre è stato caratterizzato da una mancanza di prodotto e quotazioni al di sopra della media, come sottolineano i 30 punti di inflazione.

Rimandiamo all'analisi per le orticole, macro-categoria che sembra aver dato maggiori soddisfazioni.

Copyright 2014 Italiafruit News


Alfonso Bendi
Senior Marketing Specialist
alfonso@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: