eventi
CIBUS
Parma 
1-4 Settembre 2020  
MACFRUT 
Rimini
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 5 novembre 2015


A settembre ancora pesche sulle tavole degli italiani

Come anticipato nell'ultimo Ortofrutta in Cifre (clicca per leggere «Ortofrutta nella Gdo: anche settembre è ok») frutta e verdura continuano a ben performare anche a settembre, con consumi positivi rispetto al 2014 (+3,2%) e a due anni fa: infatti nel confronto 2015-2013 il trend a volume riporta un buon +5%.

Trend in Gdo a settembre

Trend F&V Gdo a settembre

Nella scomposizione tra macro categorie emerge come la frutta abbia migliori trend rispetto alla verdura sia a valore che a volume, in linea con quello che succede in genere nel periodo estivo.

Primi 10 prodotti settembre

Primi 10 prodotti settembre

Il dettaglio per i primi dieci prodotti del mese vede pesche e nettarine ancora al primo posto (come avvenuto pure a giugno, luglio e agosto) a dimostrazione della buona annata per la famiglia di prodotti. Infatti dando uno sguardo al ranking a settembre 2014 l'uva era in prima posizione con un 16,8% di quota contro il 15,4% di pesche-nettarine al secondo posto. Ad oggi, invece, all'uva spetta la seconda posizione anche se con una quota essenzialmente paritaria rispetto alle pesche-nettarine (16,8% uva contro 16,9% pesche-nettarine). Il caldo e la qualità mediamente buona del prodotto estivo per antonomasia (almeno per l'Italia) hanno sicuramente agevolato le rotazioni e per questo è d'obbligo un approfondimento sulla campagna estiva per pesche e nettarine.

Vendite a volume mensili per numeri indice

Vendite a volume mensili per numeri indice

Come si vede dal grafico soprastante, in cui è riportata la vendita a volume mensile dal 2013 espressa in numeri indice (media per mese di 3 anni = 100), nei mesi di principali di campagna per pesche e nettarine abbiamo nel 2015 due casi: i mesi centrali di campagna, ovvero luglio e agosto, in cui le vendite a volume sono superiori alla media. Per i mesi di inizio campagna, maggio e giugno, è il 2014 ad avere i livelli di vendite a volume migliori. Al 2013 rimane settembre. Considerando le vendite medie che si fanno nei mesi centrali - circa il 21% tra maggio e giugno, il 54% tra luglio e agosto, il 25% a settembre - possiamo ritenere il 2015 un'annata soddisfacente.

Completando l'analisi per i 10 prodotti a settembre 2015 si nota come i prodotti basici, mele e banane, perdano a volume rispetto al 2014. L'anno scorso però c'è da considerare come il clima meno favorevole a settembre abbia agevolato le rotazioni per questi prodotti a scapito di famiglie che vendono meglio con climi caldi.

Il fenomeno limoni citato nell'ultimo approfondimento sulla frutta (clicca per leggere «Bene la frutta ad agosto in Gdo, fenomeno limone») continua a progredire con trend meno intensi di agosto, ma sempre molto soddisfacenti.

Per il resto, trend negativi per pere e angurie e positivi per prugne-susine, kiwi e meloni. In particolare per questi ultimi due prodotti si sottolineano le ottime performance (le migliori a volume per la frutta) che contribuiscono non poco al risultato complessivo per la macro categoria.

Rimandiamo al focus sulla verdura per chiudere l'analisi a settembre.

Fonte: elaborazioni Monitor F&V Agroter
Copyright 2015 Italiafruit News


Alfonso Bendi
Senior Marketing Specialist
alfonso@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: