eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

lunedì 26 febbraio 2018


Eataly, dopo Stoccolma si prepara lo sbarco a Parigi

Dopo Stoccolma, Parigi. Continua l'espansione internazionale di Eataly che, dopo aver messo piede nella capitale scandinava si appresta ad approdare nell''Île-de-France grazie ad un accordo con Galeries Lafayette. In Francia la catena fondata da Oscar Farinetti si insedierà nel quartiere chic del Marais, dando continuità alla nuova sede della Fondazione Lafayette, la cui apertura è prevista il 10 marzo.

"Parigi è strategica per noi - queste le parole di Farinetti riportate dal quotidiano francese Le Monde - E' una città fantastica, molto internazionale e abitata da veri esperti della gastronomia". Nella capitale francese Eataly si svilupperà su circa quattromila metri quadrati, di cui 2.500 di vendita.



Se il test parigino avrà successo, Galeries Lafayette avrà facoltà di aprire Eataly in tutta la Francia. "Possiamo sperare di aprirne 4 o 5", spiega Guillaume Pats, direttore acquisti di Galeries Lafayette.

Sabato 17 febbraio, invece, ha aperto al pubblico il negozio Eataly più a Nord del mondo: a Stoccolma a Biblioteksgatan, ex sede dello storico cinema Röda Kvarn nel cuore del centro cittadino. Esteso per oltre tremila mq, Eataly Stoccolma si sviluppa su due piani e porta in Svezia il format unico di mercato, ristorazione e didattica.



Il negozio, come illustra Farinetti, è dedicato ai ponti. "Stoccolma è distribuita su 14 isole ed è collegata da 57 ponti. Noi di Eataly amiamo le isole, ma preferiamo i ponti, che collegano e uniscono. Siamo tutti isole, ma abbiamo bisogno di ponti".

"Quello che apriamo a Stoccolma è un negozio da amare, che appaga gli occhi e regala emozioni", aggiunge il presidente esecutivo di Eataly, Andrea Guerra. Il negozio è arricchito da soffitti affrescati, particolari lignei, cristalli, stucchi e colonne riportate all'antico splendore da un attento restauro, in grado di valorizzare ancor di più gli splendidi arredi nordici e moderni.

"In Svezia, storicamente tra i Paesi più attenti al benessere sociale della popolazione, entrano per la prima volta più di 1.500 prodotti italiani ambasciatori della nostra cultura
enogastronomica e della nostra qualità di vita", conclude Guerra.

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: