eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 11 marzo 2019


Cirio gioca a poker con il Quality Award

I consumatori italiani continuano a scegliere ed apprezzare i pomodori Cirio. Lo storico brand di proprietà del consorzio cooperativo Conserve Italia si è aggiudicato il Quality Award 2019, l’unico premio in Italia che coinvolge in analisi e test sensoriali un campione rappresentativo di consumatori abituali delle principali tipologie di prodotti alimentari di largo consumo, dalla pasta al caffè, dall’olio allo yogurt. E’ il quarto anno consecutivo che Cirio si aggiudica questo importante riconoscimento.

“Si tratta di un motivo di grande orgoglio per noi – commenta Federico Cappi, direttore marketing retail di Conserve Italia – perché è un premio che ci viene assegnato da chi ogni giorno fa la spesa e compie scelte di acquisto consapevoli. Mettendo sul podio per il quarto anno di seguito i pomodori Cirio, non solo i consumatori attestano ancora una volta la qualità assoluta e l’eccellenza dei nostri prodotti, ma suggeriscono anche in qualche modo agli altri potenziali consumatori di scegliere Cirio, un brand che è garantito da una filiera cooperativa tutta italiana e tracciata, dal campo alla tavola”.

Il logo Quality Award, che verrà stampato sulle confezioni di pelati, polpe e passate di pomodoro Cirio per tutto il 2019, è di proprietà della Marketing Consulting, azienda con esperienza internazionale in test di analisi sensoriali realizzate dai consumatori. L’edizione 2019 (42 le categorie merceologiche analizzate e 28 le aziende premiate), si è avvalsa per la prima volta della collaborazione di Nielsen, al fine di attribuire maggiore autorevolezza al premio sul mercato, offrendo suggerimenti di acquisto per i futuri consumatori.

Molto rigorosa la metodologia delle valutazioni: un panel di 300 consumatori testa l’etichetta, l’aspetto, gli ingredienti, il sapore e la consistenza di centinaia di referenze in laboratori specializzati e senza ovviamente vedere la marca dei prodotti valutati (blinded test). Il campione di consumatori varia per ogni tipologia di prodotto: il requisito indispensabile è che sia un utilizzatore frequente della tipologia di prodotto testata e che abbia caratteristiche socio-demografiche (età, reddito, nucleo familiare, abitudini di consumo) in linea con il reale acquirente.

Fonte: ufficio stampa Conserve Italia


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: