eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 23 luglio 2019


Investimenti, acquisizioni e più km zero per Penny Market

Diciassette nuove aperture e 70 milioni di investimenti: Penny Market ribadisce il proprio impegno sul mercato italiano per il quale ha elaborato un piano che arriva fino al 2021 e si pone l’obiettivo di essere “vicino” al territorio in termini di “qualità” e “sostenibilità” valorizzando i piccoli produttori locali e le referenze a km zero, a partire da frutta e verdura. Per le quali spesso, nel materiale promozionale, viene indicato il nome del fornitore (vedi foto di apertura).

L'azienda, sotto la guida del Ceo Nicola Pierdomenico, primo "leader" della Penisola nei 25 anni di Penny Market Italia, segnala di aver "avviato la propria crescita e il proprio consolidamento in termini di business, valori, qualità e relazioni" mentre continuano le attività di modernizzazione dei negozi e le trattative di espansione tramite acquisizioni a livello regionale. 



E giovedì 25 luglio è in programma l’apertura di un nuovo punto vendita a Milano, il dodicesimo, ubicato in viale Monza. Avrà una superficie di 1.300 metri quadrati che si aprono proprio con il reparto ortofrutta, comprende in tutto oltre duemila referenze e fa leva su ottimizzazione e razionalizzazione degli spazi per garantire - si legge in una nota - un’esperienza d’acquisto all’insegna di efficienza e sostenibilità. Coinvolgerà una cinquantina di fornitori lombardi.



Ma anche il fattore prezzo ha un peso fondamentale, in Penny Market, come dimostrano le offerte dedicate alla frutta estiva di questi giorni, con angurie a 49 centesimi il chilo, pesche e nettarine di prima categoria a 1,39 euro, albicocche a 1,49 euro, uva italiana bianca e nera a 1,99 euro ma, anche, pomodoro ciliegino e melanzane tonde a 99 centesimi il chilo. Si nota anche una rinnovata attenzione al servizio, con la proposta di angurie e meloni a fette a 1,69 euro a vaschetta.

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: