eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

venerdì 9 aprile 2021


Ecco SimAgri, il simulatore per macchine agricole

E’ online il flyer illustrativo di SimAgri, il simulatore per macchine agricole all’avanguardia, realizzato dal Crea Ingegneria e Trasformazioni Agroalimentari nell’ambito di AgriDigit, il grande progetto per lo sviluppo dell’agricoltura di precisione finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf) e coordinato dal Crea, il più importante ente di ricerca italiano sull’agroalimentare.  
 
“SimAgri cambia radicalmente la prospettiva di approccio e di utilizzo della simulazione dei processi agricoli, sviluppando un sistema complesso fisico-virtuale di un trattore agricolo, accoppiabile ad altre macchine operatrici per l’esecuzione di diverse operazioni agromeccaniche – afferma Paolo Menesatti, direttore del Crea Ingegneria e Trasformazioni Agroalimentari che ha messo a punto l’innovazione -. Infatti, integrando i criteri tecnologici e operativi dell’agricoltura di precisione è possibile creare una gemella virtuale dell’azienda agricola per studiare, attraverso molteplici scelte e scenari, l’intero processo produttivo e, di conseguenza, incrementare gli effetti positivi sulla sostenibilità e innalzare gli standard della formazione degli operatori”.   

“Si tratta, quindi, di uno strumento particolarmente innovativo nel panorama della ricerca italiana in agricoltura, che permette - continua Menesatti, che è anche il coordinatore di Agrofiliere, sottoprogetto di AgriDigit - di superare i limiti imposti non solo dalla stagionalità, ma anche dalla scala aziendale, per fornire risultati volti ad una maggiore efficienza del sistema produttivo agricolo, disegnando e simulando interventi mirati e specifici, in grado di adattarsi dinamicamente ai possibili e probabili cambiamenti climatici, tecnologici e socio-economici”.

Il flyer è scaricabile cliccando qui.

Fonte: ufficio stampa Crea


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: