eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 20 aprile 2021


Rucola, soluzioni per essere più competitivi

Una IV Gamma in ripresa dopo l'annus horribilis 2020 (clicca qui per leggere la notizia) dà fiducia anche ai programmi futuri, dove la rucola resta una referenza strategica. “Le difficoltà dello scorso anno pesano sul comparto, ma i produttori stanno guardando avanti per soddisfare le esigenze del mercato, confermando l'interesse verso la rucola e cercando di caratterizzare e differenziare le produzioni”, spiega a Italiafruit News Samuele Pellegrini, direttore di Levantia Seed, ditta sementiera veneta con una forte specializzazione in questo ortaggio a foglia.



Come orientarsi per le produzioni primaverili? “Stiamo proponendo con soddisfazione le nostre rucole tolleranti alla Bremia – risponde Pellegrini – Umidità e sbalzi di temperatura, tipici di questo periodo, favoriscono lo sviluppo di questa avversità, per cui varietà maggiormente tolleranti aiutano i produttori a difendere il loro reddito: con queste rucole garantiamo una protezione maggiore e una qualità superiore, quindi un risultato finale più soddisfacente per i produttori”.



Tra le varietà di Levantia tolleranti alla Bremia si possono menzionare Athena (nella foto di apertura), rucola dalle foglie omogenee e con una buona frastagliatura già al primo taglio; oppure Aphrodite (nella foto sopra), pianta dal portamento eretto che garantisce una crescita veloce anche nei periodi freddi e regala un ottimo colore e spessore della foglie. Inoltre la ditta sementiera ha lanciato la varietà siglata 5505. “E' una novità che dà ottima tolleranza alla peronospora con foglie belle frastagliate”, annota il direttore.



Levantia Seed è al lavoro anche per sviluppare la propria gamma dei lattughini. “Stiamo collaborando con diversi breeder per ampliare il catalogo e rispondere alle esigenze dei produttori, che ci chiedono varietà resistenti a Fusarium e Bremia, sia per il lattughino biondo che per il verde – conclude Samuele Pellegrini – Abbiamo già lattughini che stanno dando ottimi risultati su questo fronte e contiamo di incrementare ancora la proposta per dare ai produttori nuove armi di competitività”.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: