eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 12 luglio 2021


Angurie, nuova crisi in Spagna

Sembra aver preso una brutta piega la campagna delle angurie spagnole: negli ultimi giorni, infatti, gli ordini del mercato hanno subìto una decisa battuta d’arresto e, di conseguenza, i prezzi alla produzione sono crollati. E' quanto denuncia l'organizzazione agricola Asaja-Almería che, in una nota, rileva una discesa dei valori del 55% rispetto alla settimana prima. 

“Fino alla scorsa settimana, la stagione del prodotto di campo aperto era proseguita con una certa tranquillità, stabilità negli ordini e con prezzi accettabili di circa 0,18-0,2 euro il chilo”. Circostanze ben diverse –  tiene a sottolineare l’associazione – da quelle che si erano verificate in primavera al culmine delle raccolte di angurie sotto serra. 

Tuttavia, il mercato sembra essersi improvvisamente bloccato nel giro di pochi giorni: “Gli ordini si sono paralizzati ed i prezzi all’origine sono scesi a circa 0,08 centesimi il chilo. Si sta ripresentando la stessa situazione della primavera, con un calo delle richieste che si traduce in un crollo dei valori alla produzione”. 



Oltretutto, nei campi aperti dell’Almería non si registra un eccesso di volumi. Le rese sono infatti del 10-15% inferiori ai livelli normali a fronte delle condizioni climatiche sfavorevoli d’inizio giugno. 

“In questo momento c’è incertezza e preoccupazione”, sottolinea ancora Asaja-Almería nel ricordare che i prezzi delle angurie erano aumentati dal 40% da metà a fine giugno, portando la media mensile a 0,25 euro il chilo, il 24% in meno rispetto al valore medio di giugno 2020.

L’associazione si dichiara quindi “preoccupata” per il prosieguo della stagione anche perchè "la precedente campagna di campo aperto si era chiusa in modo pessimo con prezzi medi di 0,12-0,15 euro il chilo". In sostanza, c’è il timore che le raccolte possano fermarsi prima del termine “naturale” di agosto. 

Fonte fotografie: Valencia Fruits 

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: