eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

giovedì 22 luglio 2021


BolognaFiere riapre i suoi padiglioni per Sana

I padiglioni di BolognaFiere tornano ad ospitare Sana, il salone internazionale del biologico e del naturale, in programma dal 9 al 12 settembre 2021. La fiera occuperà i padiglioni 25, 26 e 37 con le tre macroaree di riferimento: food, care&beauty e green lifestyle.

Ad aprire il calendario di appuntamenti di Sana 2021 c’è la terza edizione di Rivoluzione Bio, gli Stati generali del biologico, che anche quest’anno offriranno una panoramica a tutto campo sul settore, con sessioni di dialogo e confronto tra istituzioni, player della filiera ed esperti del settore su temi di primaria rilevanza e attualità per il comparto.
L’iniziativa è promossa da BolognaFiere, in collaborazione con FederBio e AssoBio ed è realizzato con la segreteria organizzativa di Nomisma: gli stessi attori che, con il sostegno di Ice, partecipano alla presentazione dei dati dell’Osservatorio Sana 2021 per comunicare “tutti i numeri del bio”, dalla produzione alle dimensioni del mercato.



Continua dallo scorso anno la rassegna Via delle erbe, mentre tra le novità spiccano Sanatech e Sana Tea. Il primo è l’appuntamento è dedicato alla filiera della produzione agroalimentare, zootecnica e del benessere, biologica ed ecosostenibile; una vetrina altamente qualificata per gli operatori, che svilupperà ogni anno focus tematici dedicati. A settembre ci si concentrerà sul packaging, declinato sia in ottica alimentazione sia in ottica cosmetica. 
Mentre Sana Tea rappresenterà una prima occasione per familiarizzare con i sempre più richiesti tè e tisane: saranno in mostra a Bologna le novità delle aziende italiane che hanno scelto di puntare su questo mercato in forte espansione.


“Questa edizione di Sana si colloca in un momento fondamentale per la definizione delle strategie per la transizione agro-ecologica dell’agricoltura dei prossimi dieci anni – ha spiegato Maria Grazia Mammuccini, presidente di FederBio - Siamo nel percorso di stesura del Piano strategico nazionale (Psn) della Pac che dovrà indicare gli obiettivi di crescita del biologico e gli strumenti per raggiungerli. Si dovranno fare scelte rilevanti per il settore in linea con gli obiettivi ambiziosi del Green Deal e le strategie europee supportate dal Piano d’azione. Ci auguriamo di arrivare a Sana con la legge sul biologico in fase di approvazione definitiva”.
Mammuccini ha sottolineato quanto questa legge possa contribuire alla crescita del settore: “Se vogliamo mantenere la leadership europea nel settore bio – ha detto – dobbiamo impostare una strategia a lungo termine, rafforzare le filiere locali, sostenere gli agricoltori e aumentare produzioni e consumi, anche tramite campagne di informazione ad hoc. Altri Paesi stanno emergendo in questo comparto, non facciamoci superare”.

Quest’ultimo pensiero è stato condiviso anche dal presidente di AssoBio Roberto Zanoni, che ha commentato: “L’Italia è stato finora il Paese europeo con più operatori nel settore biologico, leader per terreni coltivati in rapporto alla superficie agricola utilizzata (15,8%), e maggiore esportatore dell’Unione secondo al mondo solo agli Stati Uniti. Rischiamo però di perdere il nostro primato: dopo una crescita costante stiamo rallentando, con la retrocessione al terzo posto dopo Spagna e Francia non solo per quanto riguarda la conversione dei terreni, ma soprattutto relativamente ai consumi pro capite”. Tre le linee su cui ha insistito Zanoni: comunicazione, formazione e ricerca universitaria, istruzione scolastica. “Chiediamo al Governo italiano di investire in quest’ottica per innescare lo sviluppo di un'economia agricola biologica anche in Italia”.



Sana si svolgerà in concomitanza con OnBeauty by Cosmoprof e Cosmofarma per capitalizzare i punti di convergenza tra le filiere delle rispettive aree di pertinenza. Infine, dall'intesa tra Slow Food e BolognaFiere nasce anche la Slow Wine Fair, che si terrà a Bologna dal 26 febbraio all'1 marzo 2022. Ed è operativo l'accordo fra BolognaFiere e Alibaba.com, che mette in sinergia le piattaforme fieristiche di BolognaFiere, in particolare di Sana, con la piattaforma del leader mondiale del commercio online b2b.

Visitatori, operatori e professionisti di Sana 2021 potranno ritrovarsi in presenza, accedendo ai padiglioni di BolognaFiere in condizioni di massima sicurezza. Gli incontri tra espositori e buyer si potranno programmare già nella settimana antecedente all’appuntamento tramite la piattaforma digitale dedicata. 

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: