eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

martedì 28 settembre 2021


Barbabietole, la polpa utilizzata per gli interni auto

Il  dipartimento di sviluppo tecnico di Skoda, in collaborazione con l’Università tecnica di Liberec, ha sviluppato un materiale ecologico dalla polpa di barbabietola che, in attesa di brevetto, potrebbe far parte degli interni delle future auto del marchio. Inoltre, il produttore ceco sta studiando anche un altro materiale basato sulla specie di piante di canna “miscanthus”. Entrambi i materiali vegani possono essere implementati, ad esempio, nei rivestimenti delle portiere e negli intarsi decorativi della plancia come dimostrato da una Skoda Octavia che il brand ha realizzato ad hoc per esporre le possibilità di questi materiali vegani.

Sembra che la tendenza verso l’utilizzo di materiali sostenibili di origine biologica e riciclati nella produzione di automobili, che hanno anticipato molte delle novità della recente edizione del Motor Show di Monaco, non sarà qualcosa di passeggero. Sono già diversi i produttori che accelerano la loro ricerca in tal senso per implementare sempre più materiali ecocompatibili nelle loro nuove auto.

Da parte sua, Skoda ha appena annunciato che utilizzerà un processo speciale per tingere la polpa delle barbabietole da zucchero e creare tutti i tipi di design per gli interni dei suoi veicoli. La materia prima proviene direttamente dalla città di Dobrovice, non lontano dalla sua sede a Mladá Boleslav. Pertanto, evitano lunghe catene di approvvigionamento e ottimizzano l’impronta di anidride carbonica.

Secondo il capo del comitato esecutivo dello sviluppo tecnico del marchio, Johannes Neft, Skoda ha già richiesto un brevetto per questo processo, sebbene il suo team stia anche studiando e utilizzando altri materiali di origine ecologica come “fibre di cocco o lolla di riso”. Inoltre, hanno già ottenuto un altro materiale sostenibile dalla pianta di canna “miscanthus”, le cui fibre possono essere lavorate e utilizzate per diverse parti dell’auto.

Fonte: Notizieauto.it


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: