eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

mercoledì 3 novembre 2021


Abiti di alta moda con la pelle di... fungo

La pelle ottenuta dai funghi ha fatto tappa alla Fashion Week francese. Ad utilizzare questo innovativo elemento di origine naturale è stata la stilista Stella McCartney, che lo ha impiegato per sua borsa modello Fryme.

“E’ la prima borsa al mondo ad essere realizzata con la pelle di funghi” ha detto la pioniera del lusso sostenibile alla testata Ansa.itIl materiale che la compone è dell’azienda Bolt Threads e prende il nome di Mylo: si tratta di una pelle vegana a base di micelio, l’apparato sotterraneo dei funghi.


Foto: Ansa.it

“Gli scienziati di Bolt Threads – riporta l’articolo - hanno imparato come riprodurre in laboratorio ciò che accade sotto il suolo delle foreste, dove il micelio cresce meglio, senza sprecare inoltre decine di migliaia di litri di acqua come accade per produrre un chilo di pelle animale”.
La stilista è nota per la sua attenzione verso materiali green di origine vegetale: anche per il tema della sfilata, ha ammesso di essersi ispirata al Padiglione Italia all’Expo 2020 di Dubai, realizzato con materiali sostenibili come bucce d’arancia, fondi di caffè e micelio di funghi.



E se la pelle di funghi sta già solcando le passerelle parigine, non mancano gli esempi italiani come Muskin (in foto sopra), la pelle estratta dal cappello del fungo realizzata dall’azienda di Montelupo Fiorentino (Firenze) Grado Zero Experience (www.gzinnovation.eu )

In apertura la pelle vegana Mylo dell'azienda Bolt Threads

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: