eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

giovedì 16 dicembre 2021


«Finocchi e brassiche, raccolta bloccata causa pioggia»

“È piovuto per 40 giorni, da inizio novembre fino a quattro giorni fa. La raccolta delle brassiche in pieno campo si è bloccata e può riprendere solo adesso che è arrivata l’alta pressione e ha iniziato a soffiare un vento fresco”. È sconfortato Luigi Turco, fondatore nei primi anni ’80 dell’azienda agricola che porta il suo cognome, a Lesina, nel foggiano. Qui Turco coltiva principalmente pomodoro, l’oro rosso della Capitanata, dal sapore dolce e deciso che trova in questa terra il suo habitat naturale, ma in questo periodo è concentrato sulla raccolta di brassicacee come cavoli e broccoli, anche se il prodotto del momento è il finocchio.



Tutte colture che nei giorni scorsi sono finite sott'acqua. Difficile fare una conta dei danni: “La stima – spiega a Italiafruit News – si potrà fare solo sul lungo periodo, ma possiamo già dire che a livello di territorio si è perso almeno il 30% del prodotto che si raccoglie in questo periodo. Il problema è che la maggior parte delle verdure è stata compromessa a causa delle troppe piogge, perché non abbiamo nemmeno avuto il tempo di trattarle. Quindi un cavolo che adesso ci sembra recuperabile, in realtà tra poco potrebbe perdersi”. Il maltempo si farà sentire anche per il consumatore: “C’è carenza di verdure nella laguna di Lesina – prosegue Turco - quindi i prezzi delle verdure stanno lievitando”.




Con i campi off limits, la raccolta è stata impossibile sia per i macchinari che per i lavoratori. Il clima è indubbiamente cambiato e se fino a qualche anno fa l’autunno era caratterizzato da piogge non preoccupanti, quest’anno nella piana di Lesina non ha fatto sconti. Il dubbio è se la situazione negli anni a venire possa solo peggiorare: “Facendo un paragone con lo scorso anno questa stagione era stata più clemente, ma anche nel 2020 in estate abbiamo sofferto di una grave perdita di pomodoro a causa di pesanti bombe d’acqua. Il clima è impazzito – conclude sconsolato il produttore - vedremo cosa dovremo affrontare nelle prossime stagioni”.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: