eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

giovedì 5 maggio 2022


Joinfruit si affaccia nel segmento succhi di frutta

Mela Granny Smith, Mela Gala, kiwi e limoni. Sono le materie prime alla base dei nuovi succhi di frutta Joinfruit Fresh presentati ieri al Macfrut, mentre stagionalità, freschezza e sapore sono i fattori chiave della nuova linea prodotto. 

Come ha spiegato il direttore di Joinfruit Bruno Sacchi (in foto sotto): “Si tratta di sola frutta fresca di stagione, spremuta a freddo al 100%, tramite un metodo di lavorazione che preserva il gusto naturale della frutta così come i suoi preziosi nutrienti, come vitamine, minerali e antiossidanti. Inoltre, non ci sono zuccheri aggiunti (solo la limonata è preparata con acqua e zucchero d’uva) e il successivo trattamento di pascalizzazione, ovvero un trattamento ad alta pressione (Hpp – High Pressure Processing) fatto sulle bottiglie già sigillate, permette di aumentarne la conservabilità senza l’uso di conservanti”.



I prodotti, da cinque gusti diversi (Mela Verde, Mela Rossa, Kiwi e Mela, Limone e Limonata) sono stati pensati dall’azienda per allargare il paniere dei prodotti Joinfruit Fresh, il progetto italiano di filiera corta “agricoltore – consumatore” già presentato nei mesi scorsi (clicca qui per approfondire).

Grande attenzione è riservata alla scelta delle materie prime: “Spremiamo solo la nostra migliore frutta di stagione – ha specificato Sacchi – per portare sulle tavole delle famiglie italiane tutto il gusto e la salute di una spremuta fresca fatta in casa, con il plus di poterla conservare per 60 giorni. È un altro passo della nostra Op nella direzione dell’eccellenza, resa possibile della collaborazione con il nostro partner tecnico Suqqo, una giovane azienda che ha fatto di questo metodo (HPP) il suo cavallo da battaglia.”

“Il nostro sogno nasce dalla volontà di portare in Italia un prodotto che non esisteva - ha spiegato Edoardo Varetto, ideatore e ceo di Suqquo – se prima i succhi erano solo pastorizzati o si poteva optare per le centrifughe, ora questi succhi rispondono ad una nuova domanda di mercato: li realizziamo con materie prime di alta qualità, rimangono liquidi e non densi come le puree e soprattutto spremiamo i frutti senza partire da semilavorati”.

I nuovi prodotti strizzano l’occhio anche alla sostenibilità: sono infatti distribuiti in bottiglie riciclabili in 100% R-PET da 200ml. 

Copyright 2022 IFN Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: