eventi
FIERAGRICOLA 
Verona
2-5 Marzo 2022
BIOFACH 
Norimberga,
15-18 Febbraio 2022
FRUIT LOGISTICA 
Berlino,
5-7 Aprile 2022
MACFRUT 
Rimini,
4-6 Maggio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

lunedì 19 luglio 2021


Il discount non conosce la parola «crisi»

Discount sempre più “a prova di crisi”. E in controtendenza. Nei primi cinque mesi del 2021 i consumi domestici di ortofrutta hanno il segno meno: il canale tradizionale è in grande difficoltà a causa di una pesante controcifra per i fruttivendoli, mentre nella Gdo il solo discount va in positivo nelle vendite a volume.



Queste le principali evidenze del Monitor Ortofrutta di Agroter, un'anticipazione dei dati che verranno analizzati durante l’evento “Think Fresh, Obiettivo rilancio” il prossimo 6 settembre; qui saranno messi a fuoco i principali temi chiave per interpretare meglio il difficile periodo che la distribuzione sta passando, con consumatori mutevoli e abitudini di acquisto ancora in assestamento.



I dati aggiornati al 23 maggio evidenziano una contrazione dei consumi di ortofrutta nei canali domestici (-1,8%). Situazione più marcata nella frutta (-2,1%) rispetto alla verdura (-1,5%).
Spacchettando i principali canali di acquisto tra Gdo e tradizionali, emerge una netta differenza tra le performance: la Gdo perde terreno rispetto al 2020, ma in modo meno intenso rispetto alla media totale (-0,9%) ed anche in questo caso la frutta (-1,3%) flette maggiormente rispetto alla verdura, che nei supermercati è quasi in parità (-0,4%). Il canale tradizionale, invece, sembra in maggiore difficoltà (-4,8%) soffrendo la pesante controcifra (difficilmente sostenibile) rispetto ai primi cinque mesi del 2020. 



Analizzando la Gdo per format di vendita si può notare come ipermercati e supermercati siano praticamente in pareggio, mentre le superette sono le principali responsabili della flessione (-15,5%), perdita parzialmente (ma non totalmente) assorbita dalla performance positiva dei discount (+1,4%), unico format in positivo in questi cinque mesi.



Chiudiamo con un’analisi sul canale tradizionale. È netta la contrapposizione tra ambulanti-mercati e dettaglianti ortofrutticoli: i primi beneficiano delle riaperture e della controcifra rispetto al 2021 (+19,2%), i secondi non riescono a tenere il passo del 2021 (-16,6%) quando buona parte dei consumatori avevano preferito il fruttivendolo sotto casa agli altri canali di acquisto.



Copyright 2021 Italiafruit News 


Alfonso Bendi
Research & Consulting Director
alfonso@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: