eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 14 ottobre 2013


INFLAZIONE, CIA: PREZZI IN FRENATA A SETTEMBRE, MA CONSUMI SEMPRE FERMI. DA INIZIO ANNO LA SPESA PER LA TAVOLA CROLLA DEL 3,7%

L'inflazione frena, ma i consumi non ripartono. Anzi, le vendite di prodotti alimentari sono crollate dall'inizio dell'anno dell'1,8 per cento in quantità e del 3,7 per cento in valore. E ora l'aumento dell'Iva dal 21 al 22 per cento, scattato il primo ottobre, non farà che rendere tutto più difficile per famiglie e imprese. Lo afferma la Cia - Confederazione italiana agricoltori, in merito ai dati Istat sui prezzi al consumo che a settembre hanno segnato +0,9 per cento, il valore più basso dall'ottobre 2009.
Il rallentamento della corsa dei prezzi, a cui ha contribuito anche l'agricoltura con il forte ribasso congiunturale dei listini della frutta fresca (-4,8 per cento), non ha modificato in nessun modo la situazione sul fronte dei consumi, tanto meno di quelli per la tavola, spiega la Cia. Nonostante il moltiplicarsi di promozioni e offerte speciali nella Gdo, con oltre un quarto dei prodotti presenti sugli scaffali "a sconto", il 71 per cento delle famiglie (16 milioni) continua a tagliare sul cibo. Mentre sale spaventosamente il ricorso agli hard-discount, l'estremo avamposto del "low-cost": dall'inizio della crisi, infatti, la quota di famiglie che acquista in questo tipo di esercizio commerciale è praticamente raddoppiata, superando oggi il 20 per cento.
In uno scenario del genere, l'aumento dell'Iva non può che peggiorare ulteriormente la condizione delle famiglie, riportando in alto l'inflazione - sottolinea la Cia -. L'innalzamento dell'aliquota coinvolge il 60 per cento dei consumi, con ricadute economiche per le famiglie comprese tra i 200 e i 300 euro l'anno. Senza contare gli effetti per negozi ed esercizi professionali, con oltre 25 mila piccole imprese a rischio chiusura.

Fonte: Cia


Altri articoli che potrebbero interessarti: