eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

lunedì 26 maggio 2014


DRUPACEE SPAGNOLE: CALANO I CONSUMI INTERNI, IN FORTE PROGRESSO L’EXPORT IN GERMANIA, INCOGNITA-RUSSIA

Nei giorni scorsi è stato chiesto a Manel Simon, di Afrucat, l'associazione dei produttori di frutta della Catalogna (Spagna), se l'attuale situazione politica russa andrà ad influenzare la campagna commerciale delle drupacee. Il manager, come riporta Eurofruit, ha risposto con un secco "non voglio parlare della Russia, con cui abbiamo un normale rapporto commerciale. Non possiamo ancora capire se c'è o meno un rischio, ma speriamo che non ci saranno problemi".

Nel 2013 l'export spagnolo di drupacee verso la Russia si è ridotto del 15%. Simon ha spiegato che il settore spagnolo delle drupacee vorrebbe esportare più prodotto in Russia, che rimane comunque il secondo principale mercato. Anche quest'anno, secondo Simon, la destinazione "top" per pesche e nettarine spagnole sarà la Germania, un mercato dove le esportazioni dovrebbero incrementare di quasi il 50% sul 2013, dopo il +48% dell'anno precedente.

Ma l'industria spagnola non sta ferma a guardare: "Abbiamo cercato di stabilire rapporti commerciali con il Brasile, la Colombia e l'Asia, e stiamo guardando anche all'Estremo Oriente" ha dichiarato Simon.

Sul fronte interno, intanto, il Paese sta affrontando un calo dei consumi per pesche e nettarine non indifferente, pari al -7% tra il 2012 e il 2013. Tale riduzione, come spiega Javier Basols, presidente di Cooperativas Agro-Alimentarias, "porta qualche preoccupazione, soprattutto tenendo in considerazione che la produzione è in aumento. Il problema del consumo è di grande rilevanza". (d.b.)

Traduzione ed adattamento a cura di Italiafruit New. Tutti i diritti riservati.


Altri articoli che potrebbero interessarti: