eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

La Misenate: asparagi a rilento, ottimismo per il cicorino giovedì 26 febbraio 2015


La Misenate: asparagi a rilento, ottimismo per il cicorino

Quali sono stati gli effetti delle ultime fredde settimane sulle produzioni orticole? Italiafruit News ha chiesto un aggiornamento sulla campagna dei principali ortaggi all'azienda agricola "La Misenate", condotta dai fratelli D'Andrea e situata a Frattamaggiore, nel napoletano. Le principali produzioni al momento sono cicorino, asparagi e fagiolini. affiancate durante tutto l'anno anche da cicoria, insalata e fragole.

Ottimismo per il cicorino, il prodotto di punta dell'azienda

"Il cicorino è in piena produzione, per cui è non è ancora possibile effettuare bilanci. Ma l'ottimismo è alto, considerato il prezzo che siamo riusciti ad ottenere in periodi di grande offerta, il quantitativo di prodotto e la qualità finora ottenuta. Anzi, nonostante un mese di gennaio con piogge continue e grandinate, non abbiamo avuto grossi problemi per la raccolta, grazie al fatto che sono aumentati i terreni coperti", afferma Esposito Ciro D'Andrea (nella foto in apertura), Presidente della Società Cooperativa Agricola "La Misenate".

La Misenate: asparagi a rilento, ottismo per il cicorino
Il cicorino nelle sue due varietà: verde e rosso


Il cicorino, conosciuto anche come grumolo verde scuro, è il prodotto di punta dell'azienda. Appartiene alla famiglia delle Asteracee, si tratta di un radicchio a forma di rosetta, con foglie verde intenso e cuore verde-giallo. La sua raccolta avviene manualmente, per non danneggiare il fittone. Il cicorino, poi, può essere consumato sia fresco che cotto ed è molto apprezzato dai consumatori, grazie al contrasto dolce-amaro tra grumolo e foglie. "Essendo il nostro prodotto di punta, il nostro fiore all'occhiello, ha un peso notevole sulla nostra produzione, raggiungendo quasi il 60% del volume d'affari ed impegnando quasi sette mesi del ciclo produttivo annuale", spiega D'Andrea. I mercati di destinazione sono principalmente nel Nord Italia, ma negli ultimi due anni è cominciato l'export in Francia, Svizzera e Gran Bretagna.

Asparagi: raccolta a rilento a causa del freddo intenso

Riguardo alle altri coltivazioni, il Presidente D'Andrea afferma: "da pochissimi giorni abbiamo iniziato la raccolta degli asparagi, molto a rilento però a causa del freddo intenso e delle gelate avute nel mese di gennaio. Problemi che riguardano purtroppo gli agricoltori dell'intera nazione. Entro fine febbraio la situazione dovrebbe normalizzarsi e riusciremo a offrire abbastanza asparagi e soddisfare le richieste dei nostri clienti. Infine, stiamo cercando di farci conoscere anche con i fagiolini, aumentando anno dopo anno le quantità coltivate, ottenendo, nonostante la poca esperienza con questo prodotto, ottimi risultati e standard qualitativi davvero eccellenti".
La Misenate: asparagi a rilento, ottismo per il cicorinoGli asparagi dell'azienda La Misenate

In stand-by uno stabilimento di riferimento per la IV gamma nel Sud Italia

La Società Cooperativa Agricola "La Misenate" dispone di 40 ettari, tutti coltivata con metodo a lotta integrata e metà della superficie è sotto copertura. Sono presenti due magazzini da 2.000 metri quadri per la lavorazione dei prodotti con manodopera qualificata. Momentaneamente, è in stand-by un progetto volto alla realizzazione di uno stabilimento completo per la produzione di IV gamma, che funga da riferimento per il Sud Italia. "Abbiamo degli accordi di massima con uno dei gruppi leader nella commercializzazione di verdure di IV gamma, ma i lavori ancora non sono partiti per problemi burocratici comunali", aggiunge D'Andrea.

Che conclude sottolineando lo sforzo proteso dall'azienda nel mantenere costante la massima qualità delle proprie produzioni. Uno sforzo che viene apprezzato e riconosciuto dai clienti, disposti a pagare anche prezzi superiori a quelli di mercato.


La Misenate: asparagi a rilento, ottismo per il cicorino


Copyright 2015 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: