eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 30 marzo 2015


Romania: record di aziende agricole, bassa produttività

La Romania ha registrato nel 2014 una produzione agricola di quasi 15,5 miliardi di euro in valore, quasi il 4% della produzione totale dell’Ue (392,3 miliardi di euro). Nonostante una estesa superficie di terreni agricoli (13,3 milioni di ettari, in calo di un milione di ettari rispetto al 2002), l’agricoltura romena ha una bassa produttività ad ettaro: solo 1.160 euro/ettaro L’unico Paese limitrofo con una produzione media inferiore è la Bulgaria.

Il Paese annovera 3,63 milioni di aziende agricole, ossia un terzo del numero totale dell'Ue (il 31,5%). La dimensione media di una azienda romena è di 3,6 ettari, quattro volte inferiore rispetto alla media Ue, che è di 14,2 ettari; superan solo Cipro e Malta.

La Romania ha un’agricoltura squilibrata, con il 73% della produzione rappresentata da produzione vegetale (di cui il 25% colture di cereali e il 29% colture di ortofrutta).
L’agricoltura romena è uno dei settori che maggiormente attira l’interesse degli investitori esteri per l’enorme potenziale di produzione, per i prezzi ancora convenienti dei terreni agricoli di qualità (disponibili anche in grandi estensioni), nonché per la disponibilità di ingenti finanziamenti europei destinati al settore.

Non a caso è ora il primo tra i Paesi in Europa e il decimo nel mondo in termini di percentuale di terreni controllati da imprese straniere e gli italiani detengono la più ampia superficie coltivabile della Romania: circa 300.000 ettari, pari al 3,1% della superficie agricola coltivata (9,4 milioni di ettari).



La tabella dell'export italiano in Romania


Il 2014 è stato il secondo anno di saldo commerciale positivo per l’export agricolo romeno. Il principale partner commerciale è il mercato europeo che rappresenta la destinazione di oltre il 60% delle esportazioni.

Entro metà aprile, intanto, Bucarest riceverà da parte della Commissione Europea la lettera di conformità che consentirà l’apertura del nuovo Programma nazionale per lo sviluppo rurale (2014-2020): lo ha dichiarato il Ministro romeno dell'agricoltura, Daniel Constantin in seguito ad un recente incontro con il Commissario europeo per l'agricoltura e lo sviluppo rurale, Phil Hogan.

Copyright 2015 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: