eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
30 giugno-1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 30 agosto 2016


Funghi Valentina, un «big foot» sulle confezioni bio

“Prima fungaia bio a ottenere le certificazioni Carbon Footprint (indicatore di misurazione, monitoraggio, rendicontazione e verifica delle emissioni e delle rimozioni di gas serra di un prodotto) e Pef (Product Environmental Footprint), la nostra azienda ha fatto un ulteriore passo nel miglioramento delle proprie performance misurando anche le emissioni per il ciclo di vita di un chilo di funghi prataioli bio freschi sgambati in cassetta. Nello specifico, l’analisi ha dimostrato che, per ogni chilogrammo la nostra emissione è di 2,99 kg CO2eq”.

Così Valentina Borghi, titolare della Funghi Valentina annuncia l'ottenimento del nuovo “bollino” LCA (Life Cycle Assessment, Analisi dell’impatto ambientale del ciclo di vita di prodotti), un traguardo che permetterà all’azienda di Minerbio (Bologna) di “migliorare l’impatto ecologico e le nostre performance ambientali in maniera puntuale ed efficiente”.



“Da settembre – prosegue Valentina Borghi - la nostra comunicazione sarà integrata da un Big foot nelle confezioni di funghi biologici in commercio. E una nuova etichetta nera dedicata (foto sopra) completerà il restyling della comunicazione. Non solo, la fascetta aggiuntiva apposta sulle confezioni di funghi prataioli freschi bio (foto sotto) metterà in evidenza l’importanza di questo traguardo”.



Dopo l’adesione, nel 1997, al disciplinare QC - Qualità Controllata dell’Emilia Romagna, nel 2008 Funghi Valentina ha ottenuto la certificazione da agricoltura biologica. Una filosofia a basso impatto che negli anni si è tradotta in pratica con la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 600 kw (660.000 kw annui prodotti), di un depuratore aziendale a fanghi biologici e di un’impiantistica rispettosa dei consumi energetici, fino alla sanificazione solo con prodotti naturali.

“Si tratta – osserva Borghi – di good practice che, una dopo l’altra, diventano un modo di essere, di fare agricoltura pulita e buona, oltre che un elemento distintivo e brand reputation nelle strategie aziendali”.

Dal 9 al 12 settembre Funghi Valentina sarà presente a Sana, Salone internazionale del biologico e del naturale, nello stand della CCIAA di Bologna (Pad.26 - Stand B87).
 
Copyright 2016 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: