eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

lunedì 24 ottobre 2016


Carne vegetale, funghi essiccati e dessert di quinoa sul podio del Sial

Carne vegetale, funghi essiccati, dessert di quinoa e frutta. Sono questi i tre prodotti più innovativi del Sial, Salone Internazionale dell'Alimentazione (Parigi, 16-20 ottobre) che, anche in questa edizione, ha dedicato una sezione speciale della fiera – Sial Innovation – alle quindici novità più interessanti del momento, selezionate da una giuria indipendente.

Il primo premio, il Gold Award, è stato assegnato agli hamburger e alle polpettine di verdure e legumi dell'azienda francese Ici&La. Si tratta di prodotti sostitutivi della carne, di origine 100% vegetale e ricchi di proteine e fibre. L'azienda propone le carni vegetali nelle varianti a base di lenticchie, di ceci e di fagioli "zufoli", questi ultimi molto utilizzati nella cucina francese. Le soluzioni, spiega la giuria, assicurano "salubrità e piacere gustativo".

Sul secondo gradino del podio si è classificata la nuova linea di funghi essiccati di Sabarot (Francia). Lanciata a marzo 2016, la gamma si compone di tre referenze – porcini, spugnole e funghi misti di bosco – presentate in pratici barattolini da spezie.


Terzo posto, infine, per il dessert fruttati di quinoa della società peruviana Virù. Tre le referenze (singole porzioni da 110 grammi) che nell'ingredientistica spaziano dal mango al mirtillo, dal passion fruit al cocco, dalla papaya all'ananas.

Per il Sial Innovation 2016 hanno concorso anche due novità italiane: il liquore di carota Mama Carrot dell'Aureli Mario, ricco di vitamine, sali minerali e antiossidanti, e le nuove alghe bio a marchio Nuova Terra dell'azienda Le Bontà, selezionate sia per l'ampia gamma disponibile che per il facile utilizzo in cucina.


Copyright 2016 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: