eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
30 giugno-1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 4 dicembre 2017


Pomodoro, fake news: contromossa di Petti

Azione e reazione. Qualche settimana fa un sito di fake-news ha diffuso la notizia che la Passata di pomodoro Mutti sarebbe stata ritirata dai supermercati perché contaminata dall’arsenico. Immediata la smentita dell'azienda che ha anche acquistato pagine a pagamento su alcuni giornali per difendersi dalla falsa-notizia che, ovviamente, ha subito creato allarme tra i consumatori.
Giovedì scorso, poi, in soccorso di Mutti è arrivata anche la concorrenza. L’azienda livornese Petti-Il Pomodoro ha acquistato una pagina sul Corriere della Sera per dichiarare la propria solidarietà all’azienda emiliana sotto lo slogan “I nemici dei miei concorrenti sono miei nemici”.

“Quanto è accaduto a uno dei principali concorrenti nel nostro settore, aggredito dalle famigerate fake news veicolate in rete, è molto grave e la cosa ci indigna anche se non ci tocca direttamente - si legge nel messaggio pubblicitario dell’azienda toscana che fa capo al presidente Pasquale Petti - Ogni fake news è una ferita che grida vendetta per l’intero comparto, e non solo; che impone solidarietà tra tutti quegli operatori che lavorano con serietà, impegno e trasparenza”.
Poi, la citazione tratta dal Barbiere di Siviglia “La calunnia è un venticello, un’auretta assai gentile che insensibile sottile leggermente dolcemente incomincia a sussurrar…” fa da premessa all’appello finale: “La calunnia e la diffamazione, cose vecchie come il mondo, tradiscono la verità e umiliano le regole di un mercato che si sforza ogni giorno di mantenersi sano e corretto. Fermiamo insieme quest'aria maligna che, se non controllata, trasforma le menzogne in nuove realtà. Auspichiamo un progetto di legge che possa debellare la piaga delle fake news in ogni ambito e l’istituzione di un organo tecnico di monitoraggio dei flussi di informazione con funzione di ammonimento o sanzionatoria”.

Per altro, la mossa solidale si è anche rivelata strategica, una pregevole azione di marketing a vantaggio anche della propria immagine. Lo conferma anche quanto scritto da Giorgio Santambrogio, Ad gruppo VéGé e presidente Adm, sul proprio profilo Twitter: “Ammirevole iniziativa dell’azienda Petti. Combattiamo le fake news con tutte le forze! Anni di sacrifici e lavoro per costruirsi una reputazione e poi bastano degli hater in rete per distruggerla. Bravo Pasquale Petti e appoggio all’azienda Mutti”.

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: