eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

venerdì 29 giugno 2018


Pomodori, in serra (hi-tech) c'è più gusto

Dal 2004 l’azienda Gandini di Guidizzolo (Mantova) produce pomodori fuori suolo in serre tecnologiche che si sviluppano su quasi 11 ettari. Ai quali se ne aggiungono quasi altri otto tra Puglia, Sicilia e Veronese. “In tutti questi anni abbiamo continuato ad affinare le tecniche colturali, a tarare in modo sempre più efficace ed efficiente il controllo automatico del clima, dell’irrigazione, dell’illuminazione artificiale - dice Mattia Gandini, responsabile commerciale - Coltivare fuori suolo non è semplice, perché si deve tenere conto di numerose variabili ma, con le varietà giuste, il risultato c’è e si chiama qualità elevata e costante nel tempo. Senza dimenticare che in questo ambiente controllato c’è una riduzione drastica dei trattamenti chimici”.



Oggi l’azienda è operativa 12 mesi l’anno grazie a un’area di sedicimila metri quadrati sotto luce artificiale per la produzione invernale nella sede di Mantova, già in fase di ampliamento, e alla collaborazione con un'azienda di idroponica e serra tecnologica di Vittoria (Ragusa).

“Abbiamo un po’ tutte le tipologie – continua Gandini - Cuore di bue, costoluto, ciliegino, mini plum e datterino colorato ci danno ottimi riscontri, a conferma del fatto che pomodori di gusto elevato fidelizzano il consumatore perché lo soddisfano. I piccoli sono commercializzati tutto l’anno, mentre cuore di bue e costoluto da aprile a novembre”.



“I numeri giocano a nostro vantaggio – aggiunge il responsabile commerciale - Le vendite di pomodori di elevata qualità aumentano e sempre più insegne della grande distribuzione organizzata nazionale si rivolgono alla nostra azienda per le linee premium, sia a marca del distributore, sia con il nostro marchio. Non va, poi, sottovalutata la tendenza crescente a favore del prodotto locale. Ma, anche in questo caso, solo se capace di garantire livelli qualitativi elevati”.




Il prodotto è confezionato tutto a mano a Guidizzolo, dove la vicinanza alle piattaforme della Gdo e ai mercati del nord Italia permette di raccogliere, confezionare e consegnare i pomodori in giornata. “A breve passeremo agli imballaggi al 100% in r-Pet riciclato e riciclabile - conclude Mattia Gandini - È una confezione interamente compostabile in amido di mais che ci permette di garantire un’offerta amica dell’ambiente in tutti i sensi e non solo per il prodotto a residuo zero”.

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: