eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 14 novembre 2018


Parma, padre e figlio piantano la frutta contro lo smog

Hanno declinato le varie offerte immobiliari e sposato un progetto per creare un "polmone verde" contro la cementificazione e lo smog causato dal traffico della via Emilia, innestando la bellezza di 11mila piante da frutto (noci, meli, corniolo e prugnoli) e alberi (querce, frassini e olmi) su dieci ettari di terreni. E' un percorso di elevato valore ambientale e sociale quello che hanno intrapreso l'agricoltore parmense Giancarlo Spaggiari, 86 anni, e il figlio Roberto, 47 anni, impegnati a migliorare e la qualità dell'aria e dell'ambiente della frazione di San Prospero. 

La scelta della famiglia Spaggiari, resa possibile anche grazie al contributo dell'Unione europea, sta facendo il giro del web con un video - pubblicato ieri da Repubblica.it e realizzato da Simone Fagnani - che è difficile non sostenere con un "Mi piace". Condiviso e commentato su Facebook da centinaia di utenti, come Sara, che scrive: "Persone capaci di guardare ben oltre al proprio orticello. Che scelgono di fare un regalo prezioso alla terra e a chi la abita. Complimenti e grazie infinite". "Mi inchino a tanta civiltà", commenta Alba. "Un esempio da seguire… grazie", sottolinea Olga.  


L'iniziativa avviene in concomitanza con il progetto "Kilometro verde", inserito nel Piano strutturale del comune di Parma, che punta ad abbattere le polveri sottili dell'Autostrada A1 con la realizzazione di un mega parco alberato di specie arboree e arbustive (11 ettari) lungo l’arteria stradale dal fiume Enza al Taro.

Copyright 2018 Italiafruit News


A cura della Redazione

Altri articoli che potrebbero interessarti: