eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

giovedì 25 luglio 2019


«Aglio, prezzi più alti del 10% per il prodotto italiano»

La nuova campagna commerciale dell'aglio italiano è iniziata da 25 giorni con prezzi più alti del 10% circa rispetto alla media della scorsa stagione. Un incremento che era stato previsto dagli operatori italiani, tra cui l'azienda leader Delfanti Trade di Monticelli d'Ongina (Piacenza).

"Il raccolto nazionale presenta una buona qualità in termini sia di sapore che di conservabilità", fa sapere a Italiafruit News l'imprenditore Francesco Delfanti. Che sottolinea: "Le forti piogge di maggio ci avevano fatto temere il peggio; poi, per fortuna, il caldo di giugno ha fatto rientrare l'allarme. La primavera piovosa ha inciso, però, sulle pezzature medie, quest'anno non elevate. Si registrano inoltre alcuni lotti di prodotto tardivo con una forma non perfettamente rotonda".


Francesco Delfanti

La Gdo nazionale, intanto, si prepara a ricevere le prime produzioni di aglio bianco piacentino, quasi pronte per la commercializzazione. "La vendita delle varietà precoci - evidenzia Delfanti - è iniziata da quasi un mese. Mentre le prime spedizioni delle varietà tardive, tra le quali spicca il bianco piacentino, partiranno proprio nei prossimi giorni".

Altri due bulbi Made in Piacenza particolarmente importanti per la Delfanti Trade sono lo scalogno e la cipolla borettana. "In entrambi i casi, andremo a gestire una produzione di buone caratteristiche qualitative. Per lo scalogno piacentino, in particolare, la commercializzazione prenderà il via da inizio agosto: stando ai primi lotti raccolti, la pezzatura quest’anno potrebbe un po' più piccola rispetto agli standard".

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: