eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

venerdì 10 luglio 2020


Piano di sviluppo per Love Poké

Love Poké guarda al futuro e lancia il piano di sviluppo per il 2020. La catena di ristorazione aperta a Milano nel 2017 portando per la prima volta in Italia il famoso piatto hawaiano poké (nella foto) e che oggi conta quindici punti vendita sul territorio nazionale (sette solo a Milano), a causa dell'emergenza Covid è stata costretta a rivedere i propri programmi a breve e medio termine che ora ripartono e porteranno a ventisei il totale degli store nella Penisola. Saranno infatti nove le nuove aperture entro fine anno: sei monomarca diretti (in settembre Catania, Monza, Verona e Rozzano, in ottobre l'ottavo store a Milano nel contesto del Bicocca Village e in novembre il secondo store a Roma), e tre nuovi store in franchising (due secondi punti vendita a Pavia e Torino-Lingotto e una nuova apertura a Bergamo).?

In cantiere ci sono anche il lancio di un food truck brandizzato per eventi privati e aziendali e l'allestimento di una dark kitchen nel centro unico di produzione per il delivery negli uffici di Segrate e Milano2. Attualmente I Love Poké conta un'ottantina di dipendenti (fra addetti in store e personale di back office) con un'età media che non supera i 25 anni, e un laboratorio (fra Pioltello e Segrate) di 1.500 mq con una dozzina di addetti che funge da centro unico di produzione e rifornisce di pesce (comprato fresco, pulito, abbattuto e spedito congelato), salse e marinature tutti i punti vendita (sia monomarca, sia in franchising) in Italia. Cereali, frutta e ortaggi vengono invece preparati ogni giorno in store grazie a una filiera fidelizzata di fornitori ortofrutticoli italiani che garantiscono con continuità prodotti di qualità premium.?

Fonte: ItaliaOggi


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: