eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 3 marzo 2021


Arance, il bio «Made in Sicilia» non smette di crescere

In Sicilia ha preso il via, da pochi giorni, la stagione delle arance bionde Valencia biologiche. “La merce è valida dal punto di vista qualitativo, estetico e gustativo”, come sottolinea a Italiafruit News Salvatore Scarcella, presidente dell’Op siciliana Cai, tra i principali player del settore degli agrumi bio. 

“Quest’anno avremo però da superare - spiega - la problematica della percentuale superiore di prodotto di calibro piccolo, che stimiamo potrà rappresentare circa il 30-35% della produzione di Valencia. Per questo auspichiamo che la Gdo italiana ed europea ci possa venire incontro per aiutarci a gestire al meglio le partite di pezzatura più piccola, solitamente destinate a mense scolastiche e aziendali, oggi chiuse. Non vorremmo correre il rischio di generare eccessivi accumuli di prodotto”. 



La raccolta delle arance tardive Valencia, appena cominciata, si può protrarre generalmente fino al mese di giugno. “Le prime partite sono state già spedite ad alcuni nostri clienti del mercato nazionale. I volumi disponibili, ora, aumenteranno di settimana in settimana”, prosegue il presidente. 

La speranza per la nuova campagna del Valencia è quella di raggiungere i risultati (soddisfacenti) ottenuti con la Washington Navel biologica, la cui stagione sta per volgere al termine. “Fino ad oggi - evidenzia Scarcella - non possiamo lamentarci per l’andamento commerciale delle arance bionde biologiche. In base ai nostri dati di vendita, infatti, i consumi di Washington Navel bio in Italia ed Europa sono aumentati rispetto alla stagione 2019/20. Mentre i prezzi sono stati mediamente stabili rispetto all’annata precedente, con l’unica eccezione della Francia, dove ci siamo dovuti avvicinare alle quotazioni del prodotto bio spagnolo per poter avere una vendita fluida”.




“Stiamo per concludere, senza particolari criticità, anche la commercializzazione delle arance Tarocco biologiche”. 

Negli appezzamenti di limoni, nel frattempo, i soci dell’Op Cai sono entrati nel pieno delle raccolte del Femminello siracusano, che potranno proseguire per tutta la primavera. “Sui limoni biologici stiamo registrando, fino ad oggi, un consumo stabile nel confronto con lo stesso periodo della scorsa campagna. Per quanto riguarda invece l’offerta di limoni convenzionali - conclude Scarcella - abbiamo notato in questi ultimi mesi un rallentamento della richiesta a causa della maggiore aggressività esercitata dalla Spagna sul mercato europeo”. 

Nelle foto: prime raccolte della varietà tardiva Valencia.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: