eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 6 aprile 2021


Frodi in ortofrutta, tutti i numeri di controlli e sanzioni

Falsa indicazione dell’origine, assenza di informazioni sulla tracciabilità, evocazione – mendace –  delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei prodotti, etichettature irregolari “per utilizzo di menzioni ingannevoli su origine, provenienza e qualità”. Ma anche 155 tonnellate di prodotti sequestrati per un valore di 790mila euro. Il report 2020 dell’Ispettorato centrale repressione frodi (Icqrf) rivela che l’ortofrutta è tra i primi cinque comparti agroalimentari con più tentativi di contraffazione.



Sono 3.191 i controlli registrati nell’indagine portata avanti dall’organo del Mipaaf, su un totale di poco meno di 71mila: oltre 26.300 riguardano il settore vitivinicolo, seguono l’oleario (10.600), il lattiero-caseario (6.800), i cereali e derivati (3.400) e l’ortofrutta. Quest’ultima conta 1.875 operatori sottoposti a verifica, di cui il 18,2% risultato irregolare. E ancora: 3.490 prodotti controllati (il 14,6% irregolare), 35 notizie di reato, 254 contestazioni amministrative, 11 sequestri e 155 diffide in un anno.



“I dati confermano come la qualità dei nostri prodotti sia salvaguardata da un efficace sistema di controlli” l’istantanea che emerge dal report. “Nonostante le difficoltà dovute alla crisi pandemica – le parole di Stefano Patuanelli, ministro delle Politiche agricole – nel 2020 l’ispettorato è riuscito ad assicurare un numero di controlli in evoluzione positiva rispetto agli anni precedenti. La difesa delle produzioni agroalimentari, la tutela della qualità e della salubrità degli alimenti, il contrasto alle pratiche sleali, la vigilanza sulle attività di controllo delle produzioni a indicazione geografica e le attività analitiche dei laboratori a tutela della qualità sono elementi fondamentali”. In quanto autorità sanzionatoria per numerose violazioni nell’agroalimentare, l’Icqrf ha emesso complessivamente 1.899 ordinanze di ingiunzioni di pagamento per un importo di circa 17 milioni di euro.

Copyright 2021 Italiafruit News


di Giuseppe Catapano

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: