eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 13 aprile 2021


«Un lunedì freddo come il clima»

Il brutto tempo che perdura in Italia dallo scorso weekend ha avuto l’effetto di rallentare le vendite di prodotti ortofrutticoli nel canale dei Mercati all'ingrosso.

"Rispetto alla scorsa settimana è scesa la domanda di frutta, ma anche di verdura. Quello di oggi (lunedì 12 aprile per chi legge, nrd) non è stato un grande mercato. Si è lavorato sottotono a causa del clima sfavorevole. E ora rischiamo che tale andamento possa durare per tutta questa settimana, se il meteo non cambierà", spiega a Italiafruit News Wainer Marzola, venditore dello stand di Agribologna presso il Caab di Bologna. 

Siamo giunti ormai a metà aprile, ma guardando le temperature pare di essere più a febbraio. Di conseguenza, la clientela del Caab sta riducendo le richieste per le produzioni tipicamente primaverili come fragole e meloni. In calo anche gli asparagi e tutto il comparto degli ortaggi, dalle zucchine alle melanzane.



"Oggi ho visto entrare sul mercato più meloni di Sicilia, mentre gli arrivi di fragole meridionali sono scesi in maniera importante a fronte delle basse temperature nei luoghi di produzione. Nonostante la contrazione marcata delle quantità da vendere, per finire tutte le fragole abbiamo dovuto anche un po' spingerle a livello di prezzo nel finale delle contrattazioni".

La campagna nazionale del frutto rosso è stata “molto positiva” da Natale fino a 10 giorni fa, come osserva Marzola. Poi, da poco prima di Pasqua, si è registrata una flessione dei prezzi su valori comunque discreti. “L'entrata sul mercato delle prime fragole locali dell'Emilia-Romagna, coltivate sotto serra, dovrebbe avvenire durante la prossima settimana”, sottolinea.

"Questa settimana, a causa del clima attuale, potremo cominciare ad avere difficoltà a vendere le prime drupacee europee, come le pesche spagnole, che finora ci avevano dato buoni risultati. C’è voglia di cambiare gli articoli, ma col freddo sono sempre le mele e le arance a fare da traino”. Per queste ultime, comunque, non si registra un mercato brillante.
 
Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: