eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 3 maggio 2021


Alternative vegan, nuovi investitori per la cilena Notco

Un articolo di Michael Stott sul "Financial Times" si occupa della società cilena Notco che produce alternative vegetali a carne, latte e derivati usando un algoritmo che crea accoppiamenti di sapori inusuali che pure sembrano dare risultati inattesi. 


"Ad esempio, cavolo e ananas sono ingredienti di una ricetta che va contro l'intuito ma che aiuta il notmilk ad avere sapore e aspetto il più simile possibile al latte vaccino", scrive il giornale. 

La notco e' stata fondata da Matias Muchnik, che è stato banchiere della Jp Morgan, a Santiago nel 2016. Uno dei primi prodotti venduti al pubblico del paese è stata la Notmayo, una salsa contenente tra l'altro ceci e fiori di lupini e molto somigliante alla maionese, di cui i cileni sono i terzi consumatori mondiali pro-capite. 

Ben presto sono arrivati finanziamenti dalla Kaszek Ventures, il più grande fondo di venture capital dell'America Latina. Grazie alle nuove risorse la Notco ha accresciuto la propria capacità produttiva e ha lanciato nuovi prodotti come il Notburger, che è servito da base da Burger King per il suo rebel whopper vegano, o il Notmilk (in foto), che ha una confezione che attira lo sguardo mostrando il disegno di una mucca barrata con una spessa linea nera. 

La Notco si è perfino avventurata in Argentina, patria delle bistecche. La società non ha reso noto il suo fatturato, ma afferma che il suo reddito non è mai cresciuto meno di tre volte anno su anno e Muchnik prevede che quest'anno si quadruplichi. 

La crescita ha attirato miliardari come l'ufficio di famiglia di Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, che ha investito nella Notco 30 milioni di dollari per portare il Notmilk nei negozi della catena Wholefoods, di proprietà della Amazon. Muchnik si è trasferito a New York per sovrintendere alla sua espansione negli stati uniti e spera che la Notco diventi la prima startup cilena a valere oltre un miliardo di dollari entro quest'anno, sebbene per il momento non siano in vista altri finanziamenti. 

Fonte: Agra Press


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: