eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
MACFRUT 2022
4-6 Maggio 2022
Rimini
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

mercoledì 12 maggio 2021


Ciliegie veronesi, ne manca all'appello una su due

Ciliegie martoriate dal maltempo, servirà il "rinforzo" del prodotto straniero: non ci gira attorno Stefano Pezzo, presidente di Fruitimprese Veneto e titolare di Cherry Passion nel commentare la situazione della cerasicoltura in terra veronese.

Coldiretti Verona ha eseguito nei giorni scorsi rilievi insieme ad Avepa, Agenzia Veneta per i pagamenti in agricoltura. Risultato: prevede per questa coltura danni causati dalle gelate di aprile intorno al 65% pari a oltre 16 milioni di euro. La produzione scaligera rappresenta oltre il 70% di quella totale veneta, coltivata su circa 1.350 ettari. 



"Sono un po' meno pessimista ma indubbiamente il problema c'è e non è piccolo", commenta Pezzo. "Spero e confido ci sia un recupero: distinguerei la prima parte con la Bigarreau, il cui inizio di raccolto è imminente e che sarà in forte difficoltà anche a causa del clima tuttora infausto, con la seconda a partire da giugno, con le varietà dure, che potrebbe registrare un recupero. In ogni caso, stimo un calo complessivo attorno al 50%, tale da rendere necessaria l'integrazione con il prodotto estero".



Il "soccorso" arriverà sotto forma di import dalla Grecia; si valuterà inoltre la situazione della Spagna - a sua volta colpita dalle gelate - per le prime settimane e della Turchia per le tardive. Sostenuti, intanto, riferisce ancora Pezzo, i prezzi per le primissime ciliegie pugliesi e spagnole. Ma la storia di questa stagione è ancora tutta da scrivere.

La Coldiretti veronese chiede intanto interventi urgenti di sostegno alle imprese agricole che hanno perso un intero anno di lavoro ma chiede anche di rafforzare i controlli alle importazioni per evitare che prodotti stranieri diventino italiani. Per la confederazione è inoltre necessario sostenere il consumo di frutta italiana facendo attenzione alle etichette di origine obbligatorie per legge.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: