eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 25 maggio 2021


Inizio di settimana nervoso e pochi affari nei Mercati

Inizio di settimana nervoso nei principali mercati all'ingrosso italiani, soprattutto nel Nord della Penisola, dove il brutto tempo l'ha fatta da padrone: "Ha cominciato a piovere alle prime luci dell’alba e non ha più smesso per tutto il giorno", commenta Salvatore Musso dall'Ortomercato di Milano. "Ciò, insieme all’abbassamento delle temperature, ha contribuito a creare confusione e nervosismo. Nessuna variazione di rilievo rispetto alla settimana scorsa, se non un lieve aumento d'interesse verso pesche e nettarine e un calo, di contro, nelle vendite di ciliegie, angurie e meloni. Stabili gli altri prodotti in generale".



Di "scarso interesse per gli articoli nuovi" parla Aurelio Baccini dal Mercato di Firenze: "Con il freddo, con giubbotti e maglioni addosso, è difficile che ci possa essere interesse per meloni, angurie, drupacee", la sua considerazione. "Solo le ciliegie, in qualche modo, trovano collocamento ma indubbiamente il momento, in generale, è molto complicato". 



Dalla Toscana alla Sicilia, Giorgio Puccia dal Mercato di Vittoria non nasconde che - nonostante il bel tempo e le temperature estive dell'isola - c'è poca richiesta con listini bassi per tutti i pomodori, in particolare per piccadilly, ciliegino, grappolo rosso, il cui livello massimo, per la qualità top, raggiunge i 70-80 centesimi, mentre la referenza basica non supera i 30 centesimi.



"Quotazioni modeste e tanto invenduto caratterizzato purtroppo il trend da diverse settimane", aggiunge Puccia. "L'80% della merce disponibile negli stand è vecchia, in raccolta ormai da novembre, mentre le referenze nuove, Grappolo in primis, sono già disponibili in modo abbondante e non spuntano quotazioni interessanti complice una qualità medio bassa". 
Una situazione difficile insomma. In attesa che il graduale ritorno alla normalità post-pandemia sorregga l'attività del mondo dell'ingrosso. 

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: