eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
MACFRUT 2022
4-6 Maggio 2022
Rimini
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

mercoledì 6 ottobre 2021


Kissabel, verso una nuova segmentazione delle mele

Una nuova segmentazione delle mele basata sul sapore. E' quella su cui sta lavorando Kissabel, programma a cui aderiscono alcune delle principali realtà produttive del settore melicolo internazionale, tra cui le italiane VOG, Melinda, VI.P, La Trentina e Rivoira.

"Dobbiamo guidare il consumatore nella scelta giusta, nell'acquisto della sua mela preferita", spiega a Italiafruit News Emmanuel De Lapparent, Ifored project manager, presente nello stand di Kissabel a Fruit Attraction. "La nuova segmentazione non è ancora pronta, ma permetterà al consumatore di capire meglio il sapore delle mele Kissabel. Per ora diciamo che sono buone, ma vogliamo andare oltre: è una sfida di marketing che intraprenderemo per creare un nuovo segmento nella categorie delle mele, quello a polpa rossa, di cui vogliamo essere leader, incrementando così il valore di tutto il comparto. Possiamo farlo perché abbiamo grandi varietà di mele e partner fantastici, punti di riferimento del mercato, con conoscenze ed esperienze".



In Europa le mele Kissabel sono coltivate in Italia, Inghilterra, Francia, Germania e Svizzera. Quella alle porte sarà la terza campagna commerciale e saranno disponibili circa duemila tonnellate di prodotto, circa il doppio di quella dello scorso anno. I volumi, con gli impianti che andranno a regime e le nuove piantumazioni, cresceranno progressivamente: attualmente ci sono 115 ettari di meleti con le varietà Kissabel.

Dal mercato che riscontri avete avuto? "I feedback sono eccellenti - risponde De Lapparent - Questa è una vera innovazione nella categoria delle mele, una di quelle innovazioni da effetto wow per la grande sorpresa che dà la polpa rossa. Ma dopo il colore c'è il sapore: anche qui i riscontri sono eccellenti, le note aromatiche associamo al gusto tradizionale della mela, dalla arancione più agrumata e fresca alla rossa che ricorda i berries, sono una vera peculiarità della nostra offerta".

Il manager si dice molto ottimista: "La qualità del raccolto in Europa è molto buona, il clima ha aiutato a sviluppare colore e sapore, c'è un po' di ritardo ma questo non ha influenzato la qualità. Gli stacchi delle varietà arancioni sono iniziate a settembre in Francia, Regno Unito e Svizzera, la prossima settimana si partirà in Italia e a metà ottobre in Germania. Sul mercato italiano - conclude Emmanuel De Lapparent - i frutti arriveranno quindi nel mese di novembre".

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: