eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

martedì 21 dicembre 2021


«Avviciniamo i produttori alla tecnologia»

Sapere quando e quanti trattamenti operare in campo, può determinare il successo di un’intera stagione. E oggi sono sempre di più i produttori che chiedono il supporto della tecnologia nelle fasi decisionali di campo.
Tra le realtà nate per avvicinare i produttori all’agricoltura digitale c’è anche la piattaforma xFarm Technologies. “I produttori moderni ci chiedono consigli, sulla base di dati misurabili, per migliorare irrigazione, difesa, fertilizzazione e molto altro” spiega a Italiafruit News Matteo Vanotti, Ceo di xFarm.

Ma gli agricoltori italiani sono pronti ad integrare il loro lavoro con quello di piattaforme ad elevato contenuto tecnologico?
Questo dipende ovviamente da molteplici fattori e, per quanto ci riguarda, preferiamo partire piuttosto da un concetto che riteniamo fondamentale: l’agricoltura italiana ha necessità di aggiornarsi e di dotarsi delle nuove strumentazioni che oggi offre il mercato, altrimenti rischia di perdere in competitività. Chiunque voglia investire nel settore primario, deve accettare il profondo cambiamento che è in atto nel suo comparto e capire che le nuove tecnologie non complicano, ma semplificano la vita del moderno agricoltore. 

Matteo Vanotti (Ceo) e Matteo Curial (Cro)

In che modo i vostri strumenti possono essere di aiuto per combattere i cambiamenti climatici e sviluppare un settore sempre più sostenibile?
Il software di xFarm Technologies, e in generale i supporti tecnologici che oggi possiamo avere disponibili sul nostro telefonino o su un personal computer, sono fondamentali in ottica di contrasto al climate change. Il nostro impegno ricalca un concetto antico, quello del “ne quid nimis”, ovvero “nulla di troppo”. Nello specifico la nostra app rappresenta un vero e proprio supporto a chi oggi intende investire e lavorare in questo settore, sempre più competitivo. Grazie all’Internet of Things (IoT), la tecnologia adottata dei sensori xFarm Technologies, tutti i parametri ambientali possono essere controllati e misurati. Per cui, rispondendo alla seconda domanda, il risparmio idrico può raggiungere anche percentuali molto elevate, abbiamo stimato fino ad un 50% rispetto a chi non applica soluzioni per l’agricoltura di precisione.

Non si tratta solo di raccogliere dati ma soprattutto di interpretarli. Quali servizi integrati offrite alle aziende?
La nostra app si presenta come molto semplice e intuitiva, ma garantiamo ovviamente anche un servizio di formazione. E non solo…siamo già orientati verso il futuro con un progetto rivolto alla formazione di studenti e docenti nel campo dell’Agricoltura 4.0, con particolare attenzione alle nuove tecnologie nel settore. Forniamo lezioni, tecnologia e sensoristica IoT per un’esperienza formativa a 360°, sia in classe che in campo, digitalizzando l’azienda didattica dell’istituto che collabora con noi.


Quanto il futuro delle aziende agricole passa dalla digitalizzazione? Avete in serbo nuovi progetti?
La digitalizzazione delle aziende è il futuro, e questa tendenza non può fare altro che aumentare. E’ più difficile capire come evolverà il digitale in agricoltura e a quanto le aziende agricole saranno veloci a recepire i cambiamenti in atto. Quest’ultima sfida rientra appieno tra gli obiettivi che ci prefiggiamo per il futuro. Il digitale è una realtà e continueranno a svilupparsi strumenti sempre più evoluti ed efficienti ma per vincere nell’agricoltura di domani dobbiamo far capire ai nostri partners che occorre attrezzarsi già oggi e in fretta.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: