eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

giovedì 17 marzo 2022


Gelo, si combatte con piante più resistenti

C’è grande timore fra i frutticoltori per i possibili ritorni di freddo, memori delle ultime annate particolarmente critiche sotto questo punto di vista. Se finora l’analisi delle previsioni meteo era l’unica arma dei produttori, oggi possono contare anche su un nuovo strumento.

K-Adriatica, azienda specializzata nello sviluppo di fertilizzanti e soluzioni per la nutrizione delle piante, ha lanciato sul mercato Nofrost, una formulazione studiata per prevenire e ridurre i danni causati da improvvisi ritorni di freddo. 



Maria Rosaria Stile, research & development manager di K-Adriatica spiega a IFN le peculiarità di questo innovativo formulato: “Grazie alla sua particolare formulazione che unisce un efficace crioprotettore con una miscela di microelementi veicolati da una matrice organica, Nofrost innalza la soglia di resistenza delle piante abbassando il punto di congelamento della linfa, impedendo così, la formazione di cristalli di ghiaccio all’interno delle cellule. La presenza di composti colloidali favorisce, inoltre, la formazione di una sottile pellicola protettiva che migliora la protezione delle parti trattate”.


Ottimi finora i risultati raggiunti. “Durante i test in campo – aggiunge la ricercatrice – Nofrost è riuscito a salvare germogli di actinidia quando la temperatura minima notturna toccato i -3,6°C e ha preservato la fioritura la fioritura dei ciliegi, nonostante le temperature fossero scese a -2,7 °C, creando danni irreversibili nel testimone non trattato. Stesso discorso per la vite, dove le piante trattate con Nofrost avevano un danno dimezzato rispetto al testimone”.



La modalità di applicazione è fogliare con dosi di 3-6 kg da applicare con 600/1000 litri di acqua per ettaro. Si consiglia di utilizzare 3 kg per ettaro in applicazione ripetute, a distanza di 2-3 giorni e 6 kg per ettaro in applicazione unica, 18-20 ore prima dell’abbassamento termico.

Copyright 2022 IFN Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: