eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
30 giugno-1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 30 marzo 2021


Asparagi, una marcia in più grazie al Vesuvio

Un sapore unico, derivato da specifiche peculiarità climatiche e da un terreno di origine vulcanica ricco di potassioSono queste le caratteristiche che fanno dell’asparago verde campano un prodotto di eccellenza, ricco di acido folico e di vitamina B. Tra i suoi produttori anche Gli Orti del Mediterraneo di Caivano (Napoli), che ha dedicato a questa coltura 50 ettari in tunnel e 20 in campo aperto.
“Ci troviamo alle pendici del Vesuvio – spiega a Italiafruit News Nicola Laezza, responsabile tecnico dell'azienda – e le caratteristiche dei nostri terreni contribuiscono a rendere il gusto degli asparagi decisamente più pronunciato rispetto ad altre tipologie. Oltre a beneficiare delle sostanze minerali del sottosuolo, facciamo anche concimazioni organiche e utilizziamo i prodotti di Alltech Crop Science per aumentare le difese naturali ed evitare trattamenti chimici”.



La produzione de Gli Orti del Mediterraneo è per il 70% a coltivazione tradizionale e per il 30% a regime biologico, a fronte di una sempre maggiore richiesta del mercato. 
L’azienda contribuisce a valorizzare le qualità del prodotto campano tramite una velocissima catena di lavorazione: “Iniziamo la raccolta alle 5,30/6,00 del mattino e la sera gli asparagi vengono spediti per essere nei banchi frigo dei supermercati già il giorno successivo – sottolinea il responsabile tecnico – nell’arco di 24 ore il prodotto è già sulle tavole dei consumatori, in modo da garantire la massima freschezza”. 

Relativamente ai canali commerciali, il gruppo vende i suoi prodotti a brand prevalentemente alle catene della Gdo di tutto il nord Italia, oltre ad avere alcuni clienti in Francia e Germania.
“Siamo soddisfatti dei prezzi che abbiamo quest’anno, soprattutto dopo la crisi registrata lo scorso anno – dice il manager – quest’anno siamo alle prese con un calo produttivo di circa il 30% causato dalle temperature fredde, ma siamo comunque riusciti ad accontentare tutti i nostri clienti”.



L’azienda prevede di terminare la campagna del prodotto in tunnel la settimana dopo Pasqua, per poi passare al prodotto di pieno campo. “La nostra produzione media di asparagi va dai 4 ai 6mila quintali all’anno, poi ovviamente dipende molto dai singoli impianti e dalla produttività delle asparagiaie”.

A determinare la qualità degli asparagi verdi campani anche una vecchia tradizione, basata sull’utilizzo dei cavalli. “Questi animali ci aiutano per i lavori di rincalzatura e sarchiatura, oggi solitamente eseguiti in maniera meccanica – dice Laezza – in questo modo evitiamo il compattamento del terreno che potrebbe agire in maniera negativa sulle radici e sulla forma degli asparagi”.

Oltre agli asparagi, Gli Orti del Mediterraneo può contare anche su una produzione di pomodoro da industria biologico, cicorino e altri prodotti come spinaci e aglio.

Per informazioni: laezza.giuseppe@libero.it

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: