eventi
IPM ESSEN 2020
Essen (Germania)
28-31 Gennaio 2020
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
FRESKON 2020
Salonicco (Grecia)
2-4 Aprile 2020

MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

mercoledì 28 ottobre 2015


Insetticidi Gowan, concluso il processo ri-registrativo

Gowan Italia è costantemente impegnata a supporto dei formulati Spada e delle loro possibilità di utilizzo.
Per la salvaguardia delle produzioni frutticole è fondamentale, infatti, poter alternare soluzioni insetticide, affidabili ed efficaci, caratterizzate da differenti meccanismi d'azione, in modo da scongiurare l'insorgere di eventuali fenomeni di resistenza.

Spada WDG e Spada 200 EC sono formulazioni a base di Fosmet, sostanza attiva fondamentale nel panorama degli insetticidi disponibili sul mercato perché dotata di un meccanismo d'azione ormai raro ad ampio spettro, al quale associa comunque un profilo ambientale e tossicologico tra i più sostenibili di questo gruppo.

Ora, con i Decreti Ministeriali del 25 settembre 2015, il processo ri-registrativo delle attuali formulazioni di Fosmet è giunto a compimento con esito positivo; un traguardo importante che conferma le caratteristiche di sicurezza ed efficacia di questi prodotti.

Le nuove etichette prevedono l'estensione d'impiego su Noce e Nocciolo, oltre a confermare le possibilità di utilizzo su numerose colture come Melo, Pero, Pesco, Ciliegio, Susino, Olivo, Agrumi e Patata, con la riduzione dei tempi di carenza su Pesco, Patata, Agrumi (14 giorni), e Olivo (21 giorni).



Grazie all'ampio spettro d'azione Spada WDG e Spada 200 EC consentono di proteggere le produzioni frutticole nei confronti di diversi insetti dannosi quali innanzitutto Lepidotteri, Mosche e Cocciniglie, ma anche emergenze più specifiche come Psille, Nottue o ad esempio il Balanino del Nocciolo.

Tutti i dettagli con i nuovi impieghi colturali, dosi d'impiego e nuovi intervalli di sicurezza sono disponibili sulle rispettive pagine del sito www.gowanitalia.it

Fonte: Gowan


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: