eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

Arance lunedì 18 marzo 2019


Arance Tarocco, la Spagna acquista consensi

E' appena terminata la campagna del Tarocco rosso spagnolo, con un anticipo di circa una settimana rispetto alla scorsa annata. "Abbiamo fatto gli ultimi scarichi venerdì scorso - dice a Italiafruit News Marco Milanese, venditore dello stand Spreafico del Caab di Bologna - e penso quindi che entro domani concluderemo le vendite".

La stagione del Tarocco spagnolo, iniziata tra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio, si è contraddistinta per una qualità gustativa ed estetica molto buona e una significativa quota di calibri medio-piccoli. "Quest'anno abbiamo gestito poca merce di grossa pezzatura - sottolinea - in quanto anche in Spagna, così come è successo in Sicilia, i produttori hanno avuto qualche problema con le condizioni climatiche".



La campagna spagnola ha garantito alla Spreafico buone performance commerciali, soprattutto grazie alla polpa rossa intensa, che la rende paragonabile al Tarocco Ippolito siciliano. Gli ultimi prezzi medi rilevati da Milanese sono: 1,40 euro/kg e oltre per il calibro 2, quest'anno praticamente introvabile; 1,30-1,40 euro/kg per il calibro 3, equivalente al nostro "vecchio" 90 mm; 1,10-1,20 euro/kg per il calibro 4 e circa 0,80 euro/kg per il calibro 6 utilizzato per le spremute. 

"Le arance Tarocco spagnole - evidenzia Milanese - hanno presentato caratteristiche qualitative superiori rispetto alle normali arance Tarocco siciliane. Già da qualche anno, infatti, i clienti mostrano una preferenza per la colorazione intensa della polpa. Il problema è che la stagione spagnola è abbastanza corta. Con le Tarocco italiane, in generale, stiamo vivendo una stagione sottotono. Solo le solite marche di eccellenza stanno riuscendo a difendersi bene".


 
Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: