eventi
MACFRUT  DIGITAL

8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

giovedì 19 dicembre 2019


Campagna clementine al rush finale tra luci e ombre

La campagna clementine 2019/20 nel rettilineo finale: la produzione della piana di Sibari terminerà, per molti operatori, questo fine settimana, anche a causa delle piogge e del clima mite che hanno provocato problemi qualitativi negli ultimi giorni aumentando notevolmente gli scarti in post-raccolta e, conseguentemente, i costi di confezionamento.

“La forte riduzione dei quantitativi e il marcato incremento degli oneri non hanno avuto i riflessi previsti sulle quotazioni di vendita che aumenteranno decisamente solo dalla prossima settimana”, commenta Marco Eleuteri, amministratore delegato di Op Armonia. “Va detto peraltro che la situazione in Spagna, nostro maggior competitor, è ancora più tesa e i prezzi di vendita di Clemenuless spagnolo, negli ultimi 10 giorni sono state nettamente superiori a quelli delle referenze italiane; il grande interesse mostrato per la clementine italiana da molti mercati esteri normalmente filo-spagnoli in questi ultimi giorni, ne sono una evidente riprova”. 

“Dalla settimana prossima - aggiunge Eleuteri - rimarrà una ridottissima disponibilità di clementine della varietà Comune in buone condizioni, per lo più provenienti dalla zona del Golfo di Taranto, notoriamente l’areale produttivo più tardivo per la clementine Comune italiana. In Calabria la maggior parte degli operatori passerà alla varietà Hernandina, a sua volta presente in quantitativi sensibilmente più ridotti rispetto al normale e con quotazioni già molto sostenute”. 



Op Armonia, dal canto suo, prosegue l’imprenditore, continuerà con la varietà Comune proveniente dal Tarantino per almeno altre due-tre settimane per poi passare alla varietà Hernandina sino a fine gennaio: “Ad oggi abbiamo commercializzato circa 35mila quintali di prodotto e prevediamo di raggiungere i 45mila quintali per fine gennaio. Nonostante un calo complessivo del 20% circa in volume, il fatturato è rimasto pressoché costante per effetto dei maggiori prezzi di vendita”. 

In netto aumento il peso percentuale della  linea Premium DolceClementina, “che ormai - chiarisce Eleuteri - rappresenta quasi il 70% del totale delle nostre vendite clementicole, con una crescita di circa il 10% a volume e del 30% a valore rispetto all’anno scorso”. 

Alla luce di questi numeri, l’Op ha deciso di intensificare l’attività di comunicazione a sostegno proprio della DolceClementina, sia attraverso una presenza costante con pagine pubblicitarie in diverse riviste a diffusione nazionale durante tutto il mese di dicembre (l’Espresso, Il Venerdì di Repubblica, Io Donna e Cook del Corriere della Sera, Oggi) e in quotidiani (La Nazione di Firenze, il Mattino di Padova, QN edizione nazionale), sia con una massiccia attività in tutti i maggiori canali social sia, infine, con attività di merchandising direttamente nei punti di vendita in collaborazione con alcuni dei maggiori distributori.

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: